Informazione

Gli animali più furbi

Gli animali più furbi



We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

In natura, di solito vince il più veloce e il più forte. Non sorprende che alcuni animali scelgano di agire in altri modi, più rotondi e più astuti.

Di conseguenza, ci sono animali con abilità altamente specializzate e incredibili. Il loro adattamento al loro ambiente consente loro di ingannare le loro vittime. Non sospettano nemmeno del pericolo che si nasconde molto vicino. Quando la vittima scopre il suo assassino, è troppo tardi. Di seguito sono riportate alcune delle più incredibili creature viventi ingannevoli create dalla natura.

Coda allettante. In Messico e in America Centrale, c'è un serpente chiamato cantil. Assomiglia esternamente alla vipera americana dalla testa di rame. Il morso cantile è molto velenoso, a causa della sua formazione di emorragia, è possibile l'insufficienza renale. Se la vittima non riceve cure mediche urgenti entro poche ore, morirà. I serpenti saggi preferiscono conservare il loro veleno esclusivamente per le prede. Si nutrono di piccoli animali, tra cui uccelli, rane, lucertole e persino alcuni mammiferi. Cantile non è veloce come un cobra: ha un corpo pesante e corto, che non consente di inseguire rapidamente la preda. Pertanto, la natura ha assegnato a tale serpente un dono astuto, che aiuta ad attirare le vittime nella sua trappola. Il cantile ha una punta biancastra o giallo brillante sulla coda. Muovendolo, il serpente imita un verme che si contorce. Un'esca del genere inganna facilmente piccoli animali, adatti al ruolo di vittima. Non resta che lasciare che gli ingenui cacciatori si avvicinino e utilizzino il loro veleno mortale. Molti altri serpenti usano un trucco simile, ma questa vipera è l'ingannatore più famoso di loro.

Tartaruga con mascelle di coccodrillo. Pochi possono immaginare un pericoloso predatore in una tartaruga. Nel frattempo, in Nord America, un tale animale vive in acqua dolce, che raggiunge un peso di 100 chilogrammi. La tartaruga avvoltoio ha scelto fiumi, laghi e paludi, principalmente nel bacino del Mississippi. L'animale non può inseguire la sua preda, ma ha artigli e una mascella affilata. Per catturare le sue vittime, questa tartaruga utilizza un'astuta tecnica di caccia. Il predatore è immobile nell'acqua, simile a una roccia sicura dal lato. In questo caso, le mascelle della tartaruga sono spalancate. La lingua ha un'appendice carnosa, di un rosso brillante che ricorda un verme. Si contorce, attirando il pesce verso di lui. Tentano di afferrare la preda, cadendo invece nelle potenti mascelle della tartaruga. Questa tecnica intelligente funziona meglio durante le ore di luce quando la preda riesce a vedere bene l'esca. Di notte, la tartaruga passa a un altro tipo di caccia: qualsiasi creatura vivente lenta o persino carogna entra nella sua bocca.

Squalo barbuto. Questo squalo è uno dei più interessanti della sua famiglia. Originaria dell'Australia, è stato lì che ha ottenuto il suo soprannome "wobbegong", che significa barba arruffata. A differenza della maggior parte dei suoi congeneri, questo predatore si muove lentamente e non sa come perseguire la sua preda. Lo squalo preferisce nascondersi immobile sul fondo del mare. Ciò è facilitato dalla loro efficace colorazione protettiva, che aiuta a nascondersi sia da altri predatori che da potenziali prede. Le appendici carnose si trovano intorno alla mascella del predatore, che sembrano una barba. Hanno un doppio vantaggio. La silhouette dello squalo si ammorbidisce ancora di più sullo sfondo del fondo e migliora il camuffamento. Sì, e i piccoli pesci sono interessati a tali formazioni, nuotano alla portata di un predatore. Ma una delle specie di squalo barbuto utilizza una diversa tecnica astuta, più attiva. In realtà, queste sono le stesse azioni della vipera di cui sopra. Lo squalo fa schioccare la coda, ingannando così i piccoli pesci e attirandoli in una trappola. Il predatore barbuto è molto flessibile, può girarsi in pochi istanti. Ogni pesce interessato alla coda che scatta con attenzione diventa preda in pochi secondi. Inoltre, la coda è insolita: ha una leggera ramificazione in punta e una macchia scura che sembra un occhio. L'esca è molto simile al pesce. Lo squalo barbuto raggiunge i 3,5 metri di lunghezza, ma le persone non devono averne paura - semplicemente non ci interessa.

Pescatore. Vive sottomarine profonde un pesce noto per il suo aspetto spaventoso e strane capacità riproduttive. La coda di rospo è il predatore esca più famoso. Curiosamente, questa tecnica è peculiare solo per le femmine. Una spina dorsale modificata funge da esca. Sporge appena sopra la bocca di un predatore, come l'amo di un pescatore. Alla fine di una tale formazione c'è un organo che sembra una cipolla. Ospita batteri luminescenti che, come una lucciola, generano luce blu-verde. La pelle del pesce spaventoso non riflette la luce blu, ma la assorbe. Di conseguenza, solo il gancio stesso è visibile nella colonna d'acqua, mentre lo stesso rana pescatrice rimane invisibile. L'esca attira i pesci su se stessa, ma non appena si avvicinano alla luce, un predatore salta fuori dall'oscurità e ingoia la preda. È interessante notare che la coda di rospo ha ossa e stomaco così flessibili da poter ingoiare prede due volte più grandi!

Serpente tentacolo. Un simile serpente è stato trovato nel sud-est asiatico. Il suo habitat è l'acqua e il suo cibo è il pesce. La caratteristica principale di una tale creatura sono strani tentacoli carnosi situati sulla testa. I processi sono molto sensibili, con il suo aiuto il serpente cattura qualsiasi movimento nell'acqua, attaccando il pesce che si trova nelle vicinanze. Un'altra caratteristica interessante del predatore è la sua incredibile velocità d'attacco. Ci vogliono solo 15 millisecondi per catturare il bottino. Ma i pesci sono anche dotati di forti riflessi difensivi, quindi anche la velocità non aiuta sempre a raggiungere il successo. Ecco perché il serpente usa astuzie per far muovere la preda verso di essa. Sentendo l'avvicinarsi di un pesce, il serpente piegato inizia a muovere leggermente il suo corpo. Il pesce fugge immediatamente, ma questo è esattamente ciò che il serpente si aspetta, girando rapidamente la testa in modo che il pesce stesso nuota nella sua bocca.

Airone verde. Se i predatori di cui sopra usano le caratteristiche dei loro corpi come esca, l'airone verde è privato di tale vantaggio. Ma un uccello intelligente e arguto ha imparato a cacciare i pesci con l'aiuto di mezzi improvvisati. Al fine di attirare i pesci, l'uccello lascia qualcosa di commestibile o interessante sulla superficie dell'acqua. Piccoli pesci nuotano più vicini per mangiare o semplicemente guardare e cadono immediatamente nel becco dell'uccello. Questa tecnica non è comune a tutti gli aironi verdi, solo il più intelligente. Questi imbroglioni sperimentano persino diversi tipi di esche. Alcuni aironi rubano il pane dalle anatre, che la gente le nutre, e poi lo usano per la loro caccia. Altri uccelli usano piccoli pesci come esca, dando così l'opportunità di catturare quelli più grandi. Come gli aironi verdi hanno imparato a pescare con esche, nessuno lo sa. Alcuni scienziati ritengono che questi uccelli abbiano adottato questa abilità dagli umani. Forse gli aironi sono solo molto attenti, avendo imparato ad usare il fatto che piccoli pesci si affollano intorno a qualsiasi oggetto che cade nell'acqua. In ogni caso, questo comportamento non è istintivo, il che rende l'airone verde un predatore intelligente e astuto.

L'errore bug. Gli insetti da cacciatore, stranamente abbastanza per noi, sono uno degli insetti da caccia più mortali. Sebbene non siano molto veloci, hanno molti modi inventivi di caccia nel loro arsenale. Alcuni insetti si travestono da formiche, ottenendo così un'ottima opportunità di cacciare se stessi. Altri usano il travestimento per nascondersi in agguato dalle loro prede. Tra gli incredibili bug dei cacciatori, spiccano quelli che si nutrono di ragni. Quando un cacciatore trova una ragnatela, inizia a dondolarla con le sue zampe, inviando impulsi simili alle vibrazioni di una vittima intrappolata nella rete. Il ragno decide che è tempo di banchettare con la sua preda, ma lui stesso cade nelle grinfie di un predatore. L'inganno è crudele nella sua inaspettata.

Naso. Questi animali, noti anche come coati, appartengono alla famiglia dei procioni e sono comuni in America Latina. Le femmine e i cuccioli di solito vivono in grandi gruppi, mentre i maschi preferiscono vivere da soli. Gli animali si nutrono principalmente di vermi, frutta, insetti e uova di uccelli. Tuttavia, i nasi hanno artigli forti e grandi zanne, il che consente loro di cacciare animali anche più grandi. Non è un caso che il piatto preferito del coati sia l'iguana verde. Questa grande lucertola vive sugli alberi, il che contribuisce al suo inganno. Coati nella loro caccia usa l'inganno di gruppo seguito dalla cattura. Alcuni rumori salgono sull'albero, spaventando l'iguana. La lucertola salta giù, dove un altro gruppo di predatori lo sta già aspettando. Sfortunatamente per le iguane, hanno l'istinto di saltare a terra da un albero ogni volta che sono in pericolo. Pertanto, il trucco coati diventa, sebbene semplice, molto efficace.

Le lucciole combattono per la sopravvivenza. Tutti conoscono la capacità delle lucciole di produrre luce. Tale bioluminescenza è un mezzo di comunicazione per gli insetti e un'opportunità per attirare l'attenzione. Quindi, le lucciole Photinus, differiscono tra femmine e maschi. Le femmine hanno ali corte, a differenza dei loro maschi, non possono volare. Quando arriva la stagione degli amori, i maschi brilleranno e sbatteranno le palpebre per attirare le femmine. Anche quelli in risposta si infiammano. Ogni specie ha il suo bagliore unico, che le aiuta a trovarsi facilmente. Ma le lucciole di Photuris sono più astute. Le loro femmine imitano il bagliore delle femmine di Photinus, attirando maschi stranieri. Quando volano al richiamo dell'amore, una strana femmina li attacca e mangia le povere lucciole. Le femmine di Photuris, chiamate femmine di femmine, ricevono non solo cibo, ma anche protezione grazie a questa abilità. Dopotutto, i maschi di Photinus possiedono una certa sostanza chimica che spaventa predatori come ragni e uccelli dagli insetti. Ma i Photuris sono privati ​​di tale protezione chimica, quindi mangiano parenti sfortunati. La cosa principale è non confondere il tuo maschio con uno sconosciuto.

Un aspirante di voci. Gli antichi romani credevano che esistesse un mostro di nome Crocotti. Credevano che la creatura provenisse dall'India o dall'Etiopia. Crocotti sembrava un lupo, ma sapeva imitare il linguaggio umano. Quando il mostro ebbe fame, si diresse verso i villaggi e ascoltò le conversazioni di persone vicino alle case. Alla fine la creatura ricordò il nome di qualcuno, poi lo chiamò nella foresta e lo divorò lì. Una prestazione così agghiacciante è tuttavia solo una versione pubblicizzata della vera bestia: la iena. Dopotutto, sanno davvero come creare suoni che ricordano quelli umani. Ma le iene non sanno come parlare. E il termine "crocotti" è persino entrato nella scienza, essendo il nome ufficiale di questo animale. Ma tra i predatori, ce n'è uno che imita effettivamente le voci delle sue vittime, attirandole. Più recentemente, gli scienziati hanno scoperto che un tal talento è posseduto dal margi, un piccolo felino legnoso. Vive in Messico, Sud e Centro America e sa come imitare le voci delle piccole scimmie in difficoltà. Tali suoni attirano agitati primati adulti, che il margi attacca quindi. Quando gli scienziati hanno visto questo comportamento di un predatore nelle foreste del Brasile, sono rimasti molto sorpresi. Ma i nativi locali - per niente. Hanno anche detto agli scienziati che i margini possono imitare i suoni di altri animali. Questi includono un uccello senza ali con tinami e un grande roditore, un agouti. Questo comportamento astuto è direttamente correlato alla psicologia dell'animale, che deve essere studiata. Forse ai nostri animali domestici può essere insegnato a parlare.

Pescatore maculato. Gli abitanti del bacino amazzonico osservano che una delle prelibatezze preferite dal giaguaro è il pesce. Per prenderlo, il predatore usa un trucco astuto. Il giaguaro abbassa la coda nell'acqua, i suoi movimenti imitano un insetto galleggiante o un frutto caduto. Presto, i pesci nuotano più vicino alla superficie per esplorare l'esca. Il giaguaro estrae immediatamente curiose vittime dall'acqua con la sua zampa. Sebbene questo comportamento dell'animale non sia un segreto per le popolazioni indigene, gli scienziati non possono osservarlo, confermandolo come un fatto.


Guarda il video: Kiò - PARE prod. Wanamah (Agosto 2022).