Informazione

Illusioni sociali

Illusioni sociali


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Le illusioni sociali sono un complesso, un intero sistema di rappresentazioni non sempre adeguate di una persona all'interno della società e della società come unità, di se stesso, dei suoi cittadini (se parliamo di società) e del rapporto - società con ogni persona e una persona con la società. Inoltre, le illusioni sociali sono sociali, formate da influenze esterne (la situazione nel mondo, le disuguaglianze sociali, ecc.), La percezione di una persona in particolare e la società nel suo insieme, opinioni sui temi di altre società e culture.

Molto spesso, un'opinione basata su idee e credenze fantastiche (areale, errate), a cui vengono spesso mescolate valutazioni sopravvalutate o sottovalutate del proprio stato, della società e del loro ruolo nella storia dell'umanità in generale. Un esempio lampante di illusione sociale è il "fantasma del comunismo" che ha vagato per l'Europa per molti anni e solo nelle menti delle persone che hanno sostenuto questo orientamento politico. Allo stesso tempo, l'Europa rimase in realtà libera dal "fantasma".

La base della rappresentazione illusoria è informazioni incomplete (estratte dal contesto), distorte (deliberatamente o latentemente), mescolate a finzioni e falsificazioni, informazioni su eventi storici, fatti, stato reale delle cose nei paesi e loro stato socio-economico e politico, tendenze di sviluppo ( l'Occidente "in decomposizione" per lungo tempo è rimasto un'illusione sociale del popolo sovietico).

Gli scienziati e gli psicologi praticanti considerano le illusioni sociali come uno dei fattori più potenti nella mobilitazione sociale della società, uno strumento dell'umore fittizio della popolazione. Trovano la spiegazione di ciò nel potere della semplicità delle immagini create, nella possibilità di saturarle con simboli e metafore, che ha sempre impressionato la maggior parte delle persone (inversamente a seconda del livello di istruzione e intelligenza). La differenza tra costruzioni razionali e chiare di argomenti reali, valutazioni di esperti e creazione di illusioni sociali sta proprio nella facilità di percezione da parte della società delle allegorie più accessibili e digeribili impiantate con l'aiuto dei media e degli agitatori.

La coscienza di massa percepisce simboli illusori con grande eccitazione rispetto ai suoi stessi tentativi di analizzare la realtà, quindi sono sempre più spesso usati per "formare" la coscienza pubblica e motivare la direzione della coscienza di massa, sostituendo facilmente e semplicemente la realtà con illusioni sociali.

È facile formare illusioni, è sufficiente incarnare le configurazioni e le immagini del latente e dell'inconscio collettivo (trame mitologiche, verità bibliche, archetipi, simboli spettrali) dell'immaginazione in concreti eventi storici reali. In tutto il mondo, in vari periodi storici, sono creati dall'ideologia dominante. Successivamente, con l'aiuto della propaganda, tutti questi simboli iniziano a essere replicati e trasmessi sui mass media.

E continuano a usarlo per manipolazione scadente dell'opinione pubblica, usarlo per gli scopi e gli interessi di una specifica élite sociale attualmente al potere, o forze che in un determinato periodo di tempo raggiungono una posizione dominante e un controllo totale sulla coscienza pubblica.

Il risultato di tale manipolazione della coscienza pubblica è una situazione in cui la percezione reale della realtà diventa impossibile. Un certo numero di modelli derivanti da manipolazioni portano a questo, tra i più significativi dei quali gli psicologi attribuiscono elementi di percezione acritica da parte della società di illusioni sociali imposte, ignoranza consapevole (e subconscia) dei modelli di sviluppo di fenomeni storici e insufficiente attenzione da parte di ogni persona ai reali problemi della teoria sociale e analitica calcoli.

Ulteriori argomenti a danno dell'illusione sociale includono il controllo politico e la censura ideologica nei media, insufficiente competenza delle competenze sociali, isolamento artificiale e limitazioni create per la comunicazione sociale esterna e interna. Tutti questi parametri di manipolazione dipendono direttamente da miti politici, religioni, ideologie nazionali e, alla fine, rappresentano una minaccia per il benessere socio-economico di qualsiasi paese.

La visione illusoria sociale della vita, la più diffusa tra le masse, è tutt'altro che innocua, a differenza delle divertenti immagini ottiche. Sorge un collasso sociale della coscienza, poiché le illusioni sociali, specialmente quelle innestate artificialmente, portano a delusioni e devastazioni spirituali, le scuse di opinioni vengono sostituite da critiche violente e la vera e pura fede lascia il posto a uno scetticismo triste e talvolta persino malizioso.

Non appena una persona in particolare e la società nel suo insieme iniziano a realizzare l'illusoria e l'irraggiungibilità nella realtà di obiettivi precedentemente comprensibili, l'intera utopia e le contraddizioni della realtà, l'isolamento dei concetti dalla realtà, si verifica un cambiamento nel clima sociale. E, di conseguenza, c'è un massiccio alcolismo o una fanatica partenza dalla religione. In ogni caso, le illusioni sociali sono sempre sostituite da un sobborgo, una rivalutazione dei valori e la ricerca di un nuovo ideale - cioè le illusioni sociali nella società - è un fenomeno costante, che ricorda un ciclo a spirale.

Le cause naturali delle illusioni sociali su un individuo sono biologiche, psicologiche e direttamente sociali. Ma questa divisione è praticamente l'unico fattore in cui convergono psicologi di tutto il mondo che lavorano in questo campo. Il vero meccanismo dell'emergere delle illusioni sociali nella società, così come i fattori che influenzano il loro sviluppo, sono scarsamente studiati dagli psicologi e gli scienziati hanno molte teorie su questo punto.

La maggior parte delle teorie si trovano nel campo della psicologia, ma alcune catturano postulati filosofici ed elementi economici. Studiando le illusioni sociali, non si possono ignorare fattori quali l'età e le caratteristiche di genere del carattere di una persona, le caratteristiche personali e il livello di conoscenza, il grado di educazione e istruzione. Gli atteggiamenti (tendenze stabili verso una forma specifica di comportamento in una determinata situazione), atteggiamenti sociali, orientamenti di valore acquisiti in famiglia e paradossi dell'influenza genetica svolgono un ruolo significativo nella percezione del mondo sociale.

Gli psicologi considerano i principali fattori come atteggiamenti, paradossi personali, atteggiamenti sociali e bisogni umani per orientare i valori personali. Certo, non si può negare la grande influenza di stereotipi, voci, stato emotivo di ogni persona e situazione economica generale nel paese quando si creano illusioni sociali. Questi concetti sono molto vicini, poiché indipendentemente dal loro orientamento iniziale, spiegano indirettamente la connessione diretta tra la personalità, l'ambiente di vita e la percezione illusoria sociale della realtà.

La società e le peculiarità del mondo interiore di una persona, la sua educazione, sono indissolubilmente legate e intrecciate durante la vita di una persona, ma anche un certo periodo di tempo politico ed economico. Pertanto, sociologi, politologi e psicologi determinano con sicurezza l'influenza dello status sociale, della società, delle opinioni paradossali sull'emergere e sullo sviluppo delle illusioni sociali.

Molti scienziati in tutto il mondo descrivono casi di fenomeni isterici di massa, collegando il loro aspetto con una variante speciale della manifestazione delle illusioni sociali. Esistono casi noti di isterici di massa che si verificano sia nei singoli villaggi e città, sia nei paesi. Al centro dell'isteria di massa c'è una specifica illusione sociale, causata in ogni caso da determinati fenomeni reali, erroneamente percepiti dalla società e inaspettatamente interpretati da un gran numero di persone allo stesso modo. Inoltre, non esiste una definizione esatta del meccanismo di questo fenomeno, sebbene sia chiaramente all'incrocio tra psicologia, fede e cultura interna degli individui nell'epicentro dell'evento.

Nel corso dei secoli del suo sviluppo, ogni nazione acquisisce un certo stile paradossale di percezione, situazioni, processi che formano illusioni sociali "popolari", caratteristiche solo di questa gente, il ruolo principale in esse appartiene agli istinti inconsci di emozioni, tradizioni nazionali e mentalità delle persone (ad esempio, N.A. Berdyaev ha sostenuto che la principale caratteristica della coscienza nazionale russa è proprio la paradossalità).

In linea di principio, le illusioni sociali derivano dal fatto che una persona è costantemente nella società e, di conseguenza, non può sottrarsi ai pensieri su come funziona la società, sulle sue basi e sul suo sviluppo. E, di conseguenza, sotto l'influenza della propria percezione della società, una persona inizia a formare la propria idea degli strati della popolazione, delle classi e dei gruppi che compongono questa società. Quindi, emerge un filo sottile da cui si snoda una grande sfera di illusione sociale.

Molto spesso, sorgono illusioni sociali tra le persone che, a causa del loro dovere, la professione ha a che fare con la struttura e lo sviluppo della società in generale e di una persona in particolare, questo vale per politici, strateghi politici, esperti di marketing, operatori dei media e assistenti sociali. In generale, tutti coloro che non sono solo i creatori di illusioni sociali, ma anche i loro principali attori. È a loro che il dubbio "onore" appartiene alla formazione di una percezione illusoria da parte delle grandi masse di eventi reali.

In relazione a questa esigenza, acquisiscono conoscenze ed esperienze pertinenti, che li aiutano a distinguere diversi gruppi di elettori in modo che l'effetto del raggiungimento degli obiettivi sia il più elevato possibile (ad esempio, gruppi di consumatori, sociale, genere). Tuttavia, scienziati e psicologi hanno a lungo dimostrato che mentre formano una percezione illusoria della società, essi stessi sono in balia delle illusioni sociali, poiché vedono la società non come esiste nella realtà, ma come appare nella loro percezione personale, a seconda del loro partito o forniture professionali.


Guarda il video: 9 Illusioni Ottiche Che INGANNANO il 99% Delle Persone (Giugno 2022).


Commenti:

  1. Oluwatosin

    E cosa qui ridicolo?

  2. Cepheus

    Lo saprò, molte grazie per le informazioni.

  3. Tramaine

    Perfectly, and I thought.

  4. Braxton

    Mi congratulo, il tuo pensiero è geniale



Scrivi un messaggio