Informazione

I fenomeni cosmici più insoliti

I fenomeni cosmici più insoliti



We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

L'esplorazione umana dello spazio iniziò circa 60 anni fa, quando furono lanciati i primi satelliti e apparve il primo cosmonauta. Parliamo di dieci tra i più insoliti.

Cannibalismo Galattico. Si scopre che il fenomeno del mangiare la propria specie è inerente non solo agli esseri viventi, ma anche agli oggetti spaziali. Le galassie non fanno eccezione. Quindi, il vicino della nostra Via Lattea, Andromeda, sta assorbendo i vicini più piccoli. E all'interno del "predatore" stesso ci sono più di una dozzina di vicini già mangiati. La stessa Via Lattea sta ora interagendo con la Galassia sferoidale nana in Sagittario. Secondo i calcoli degli astronomi, il satellite, ora a una distanza di 19 kpc dal nostro centro, sarà assorbito e distrutto in un miliardo di anni. A proposito, questa forma di interazione non è l'unica; le galassie spesso si scontrano semplicemente. Dopo aver analizzato più di 20 mila galassie, gli scienziati sono giunti alla conclusione che tutti loro si sono mai incontrati con altri.

Quasar. Questi oggetti sono una specie di fari luminosi che ci brillano dai bordi dell'universo e testimoniano i tempi in cui l'intero cosmo è nato, turbolento e caotico. L'energia emessa dai quasar è centinaia di volte maggiore dell'energia di centinaia di galassie. Gli scienziati ipotizzano che questi oggetti siano giganteschi buchi neri nei centri di galassie distanti. Inizialmente, negli anni '60, gli oggetti con forte emissione radio, ma dimensioni angolari estremamente ridotte, erano chiamati quasar. Tuttavia, in seguito si è scoperto che solo il 10% di coloro che sono considerati quasar ha soddisfatto questa definizione. Il resto delle forti onde radio non emetteva affatto. Oggi, gli oggetti che hanno radiazioni variabili sono considerati quasar. Quello che sono i quasar è uno dei più grandi misteri del cosmo. Una teoria afferma che questa è una galassia nascente, in cui vi è un enorme buco nero che avvolge il materiale circostante.

Materia oscura. Gli esperti non sono riusciti a riparare questa sostanza, né a vederla in generale. Si presume solo che ci siano alcuni enormi ammassi di materia oscura nell'universo. Per analizzarlo, le capacità dei moderni mezzi tecnici astronomici non sono sufficienti. Esistono diverse ipotesi su cosa possono consistere queste formazioni: dai neutrini leggeri ai buchi neri invisibili. Secondo alcuni scienziati, non esiste alcuna materia oscura, nel tempo una persona sarà in grado di comprendere meglio tutti gli aspetti della gravità, quindi verrà una spiegazione per queste anomalie. Un altro nome per questi oggetti è massa latente o materia oscura. Ci sono due problemi che hanno causato la teoria dell'esistenza di materia sconosciuta: la discrepanza tra la massa osservata di oggetti (galassie e ammassi) e gli effetti gravitazionali da essi, nonché la contraddizione dei parametri cosmologici della densità media del cosmo.

Onde gravitazionali. Questo concetto significa distorsioni del continuum spazio-temporale. Questo fenomeno era stato predetto da Einstein nella sua teoria della relatività generale, così come in altre teorie della gravità. Le onde gravitazionali viaggiano alla velocità della luce e sono estremamente difficili da catturare. Possiamo solo notare quelli che si formano a seguito di cambiamenti cosmici globali come la fusione dei buchi neri. Questo può essere fatto solo con l'uso di enormi osservatori specializzati in onde gravitazionali e laser-interferometrici, come LISA e LIGO. Un'onda gravitazionale viene emessa da qualsiasi materia che si muove a una velocità accelerata; affinché l'ampiezza dell'onda sia significativa, è necessaria una grande massa dell'emettitore. Ma questo significa che un altro oggetto agisce su di lui. Si scopre che le onde gravitazionali sono emesse da una coppia di oggetti. Ad esempio, le galassie in collisione sono una delle fonti d'onda più forti.

L'energia del vuoto. Gli scienziati hanno scoperto che il vuoto nello spazio non è così vuoto come si crede comunemente. E la fisica quantistica afferma direttamente che lo spazio tra le stelle è pieno di particelle subatomiche virtuali che vengono costantemente distrutte e formate di nuovo. Sono loro che riempiono l'intero spazio di energia di un ordine anti-gravitazionale, costringendo lo spazio e i suoi oggetti a muoversi. Dove e perché è un altro grande mistero. Il premio Nobel R. Feynman ritiene che il vuoto abbia un potenziale energetico così straordinario che in un vuoto una lampadina contiene così tanta energia da far bollire tutti gli oceani del mondo. Tuttavia, fino ad ora, l'umanità considera l'unico modo possibile per ottenere energia dalla materia, ignorando il vuoto.

Micro buchi neri. Alcuni scienziati hanno messo in dubbio l'intera teoria del Big Bang, secondo i loro presupposti, il nostro intero universo è pieno di microscopici buchi neri, ognuno dei quali non supera le dimensioni di un atomo. Questa teoria del fisico Hawking è nata nel 1971. Tuttavia, i bambini si comportano diversamente dalle loro sorelle maggiori. Tali buchi neri hanno alcune connessioni oscure con la quinta dimensione, che influenzano misteriosamente lo spazio-tempo. La ricerca di questo fenomeno dovrebbe essere condotta in futuro con l'aiuto del Large Hadron Collider. Finora, sarà estremamente difficile persino verificarne l'esistenza in modo sperimentale, e non si può discutere di studiare le proprietà, questi oggetti esistono in formule complesse e capi di scienziati.

Neutrino. Questo è il nome di particelle elementari neutre che praticamente non hanno il loro peso specifico. Tuttavia, la loro neutralità aiuta, ad esempio, a superare uno spesso strato di piombo, poiché queste particelle interagiscono debolmente con la materia. Trafiggono tutto intorno, anche il nostro cibo e noi stessi. Senza conseguenze visibili per le persone, ogni secondo 10 ^ 14 neutrini rilasciati dal sole attraversano il corpo. Tali particelle nascono in stelle ordinarie, all'interno delle quali vi è una specie di fornace termonucleare, e durante le esplosioni di stelle morenti. È possibile vedere i neutrini con l'aiuto di rivelatori di neutrini di vaste aree situate nel ghiaccio o sul fondo del mare. L'esistenza di questa particella è stata scoperta dai fisici teorici, inizialmente è stata contestata anche la legge di conservazione dell'energia, fino a quando nel 1930 Pauli ha suggerito che l'energia mancante appartiene a una nuova particella, che nel 1933 ha ricevuto il suo nome attuale.

Exoplanet. Si scopre che i pianeti non esistono necessariamente vicino alla nostra stella. Tali oggetti sono chiamati esopianeti. È interessante notare che fino all'inizio degli anni '90 l'umanità credeva generalmente che i pianeti al di fuori del nostro Sole non potessero esistere. Entro il 2010, sono noti più di 452 esopianeti in 385 sistemi planetari. Gli oggetti variano in dimensioni da giganti gassosi, che sono paragonabili in dimensioni alle stelle, a piccoli oggetti rocciosi che orbitano attorno a piccole nane rosse. La ricerca di un pianeta simile alla Terra non è stata ancora coronata da successo. Si prevede che l'introduzione di nuovi mezzi per l'esplorazione dello spazio aumenterà le possibilità che l'uomo trovi i fratelli in mente. I metodi di osservazione esistenti mirano solo a rilevare pianeti enormi come Giove. Il primo pianeta, più o meno simile alla Terra, fu scoperto solo nel 2004 nel sistema stellare Altare. Fa una rivoluzione completa attorno alla stella in 9,55 giorni e la sua massa è 14 volte maggiore della massa del nostro pianeta.Il più vicino a noi in termini di caratteristiche è il Gliese 581 scoperto nel 2007 con una massa di 5 terre. Si ritiene che la temperatura sia nell'intervallo 0 - 40 gradi, teoricamente potrebbero esserci riserve d'acqua, il che implica la vita. L'anno dura solo 19 giorni e il luminare, molto più freddo del Sole, appare 20 volte più grande nel cielo. La scoperta di esopianeti ha permesso agli astronomi di trarre una conclusione inequivocabile che la presenza di sistemi planetari nello spazio è un fenomeno abbastanza comune. Mentre la maggior parte dei sistemi rilevati differisce dal solare, ciò è dovuto alla selettività dei metodi di rilevamento.

Sfondo spazio microonde. Questo fenomeno, chiamato CMB (Cosmic Microwave Background), è stato scoperto negli anni '60 del secolo scorso e si è scoperto che una debole radiazione viene emessa da ogni parte dello spazio interstellare. Si chiama anche radiazione reliquia. Si ritiene che questo possa essere un fenomeno residuo dopo il Big Bang, che ha gettato le basi per tutto ciò che lo circonda. Il CMB è uno degli argomenti più forti a favore di questa teoria. Strumenti accurati sono stati persino in grado di misurare la temperatura del CMB, che è -270 gradi cosmici. Gli americani Penzias e Wilson hanno ricevuto il premio Nobel per la misurazione accurata della temperatura di radiazione.

Antimateria. In natura, molto si basa sull'opposizione, poiché il bene si oppone al male e le particelle di antimateria sono in opposizione al mondo ordinario. Il noto elettrone a carica negativa ha un suo gemello negativo nell'antimateria, un positrone a carica positiva. Quando due antipodi si scontrano, si annichilano e rilasciano energia pura, che è uguale alla loro massa totale ed è descritta dalla nota formula di Einstein E = mc ^ 2. Futuristi, scrittori di fantascienza e solo sognatori suggeriscono che in un lontano futuro le astronavi saranno alimentate da motori che useranno l'energia della collisione di antiparticelle con quelle ordinarie. Si stima che l'annichilazione di 1 kg di antimateria da 1 kg di antimateria ordinaria rilascierà solo il 25% in meno di energia rispetto all'esplosione della più grande bomba atomica sul pianeta oggi. Oggi si ritiene che le forze che determinano la struttura della materia e dell'antimateria siano le stesse. Di conseguenza, la struttura dell'antimateria dovrebbe essere la stessa della materia ordinaria. Uno dei più grandi misteri dell'Universo è la domanda: perché la parte osservata di essa consiste praticamente di materia, forse ci sono luoghi che sono completamente composti dalla materia opposta? Si ritiene che un'asimmetria così significativa si sia verificata nei primi secondi dopo il Big Bang. Nel 1965 fu sintetizzato un anti-deuterone e in seguito fu ottenuto anche un atomo di antiidrogeno, costituito da un positrone e un antiprotone. Oggi è stata ottenuta una quantità sufficiente di tale sostanza per studiarne le proprietà. Questa sostanza, tra l'altro, è la più costosa sulla terra, 1 grammo di anti-idrogeno costa 62,5 trilioni di dollari.


Guarda il video: Ecco Quasar 3C 279: uno dei fenomeni piu potenti del cosmo (Agosto 2022).