Informazione

La tregua più insolita

La tregua più insolita



We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Quando la guerra infuria, le persone di solito perdono amici. Alcuni si rivelano molto insoliti e sono causati da eventi strani e insoliti per la guerra.

Serenata da soldati francesi e tedeschi. Nella storia della prima guerra mondiale, c'era una tregua piuttosto insolita e ben nota - quella di Natale. In questo meraviglioso momento, i soldati posarono le braccia e celebrarono una grande festa comune con il nemico nella terra di nessuno, lasciando le trincee. Ma questa storia ebbe un predecessore, durante la guerra franco-prussiana del 1870, accadde anche una tregua insolita. Non lontano da Parigi il giorno di Natale passò in prima linea, nelle trincee furono prese dai francesi da una parte e dai tedeschi dall'altra. Per tutta la notte i lati scavarono il terreno e scambiarono raffiche di artiglieria. Improvvisamente, un giovane soldato francese si alzò dalla sua trincea senza armi e cantò la famosa canzone di Natale "O Hole Night" nella sua lingua. Le parti cessarono il fuoco e iniziarono ad ascoltare attentamente l'eccentrico. Ma non appena ebbe terminato la sua serenata, un soldato tedesco uscì dalla sua trincea e cantò il canto natalizio di Martin Lutero, "From Heaven Above To Earth I Come". Il momento è diventato così emozionante che per un giorno intero la lotta si è fermata in onore del Natale. E i soldati probabilmente hanno posto la domanda: "Perché le persone si uccidono a vicenda, invece di cantare canzoni?"

Cena di Natale per soldati tedeschi e americani. L'operazione nelle Ardenne divenne una delle campagne più sanguinose per l'esercito americano nella seconda guerra mondiale. Con questo in mente, è difficile legare quella battaglia a un buon Natale. Tuttavia, anche in questo tritacarne c'era posto per la manifestazione di amicizia e cameratismo tra avversari inconciliabili. Grazie a una donna tedesca, Elizabeth Vinken, è stato possibile conciliare le due parti per un po '. Alla vigilia di Natale, la donna, insieme al figlio dodicenne Fritz, raccolse tre soldati americani che si erano persi in una foresta sul pendio delle Ardenne. Elisabetta le portò da lei a condizione che non portassero armi in casa. Dopo qualche tempo, altri quattro soldati tedeschi, anch'essi in cerca di asilo, bussarono alla porta. Grazie alla resistenza della padrona di casa, è stato possibile far lasciare queste armi all'esterno. La donna divenne una specie di promessa della tregua natalizia. Sorprendentemente, entrambe le parti non solo non si sono uccise a vicenda, ma hanno anche condiviso una cena festiva allo stesso tavolo. Neanche i feriti furono ignorati. Il giorno successivo, i tedeschi educatamente salutarono i loro compagni riluttanti, ma non diedero ai nemici una bussola e istruzioni su come raggiungere le loro unità.

Russi e tedeschi contro i lupi. Mentre i soldati russi e tedeschi si stavano uccidendo a vicenda nei campi della prima guerra mondiale, emerse una nuova forza. Lupi grandi e feroci sono diventati lei. Le ostilità su larga scala hanno devastato il loro habitat e ridotto il cibo naturale. Quindi i predatori in cerca di cibo divennero più disperati, avvicinandosi alle popolazioni umane e al bestiame. La carestia costrinse i lupi ad attaccare persino i soldati pattugliando posizioni o addirittura semplicemente seduti in trincea. Inizialmente, i russi e i tedeschi combatterono da soli i lupi. Hanno sparato agli animali, li hanno avvelenati, hanno lanciato granate negli stormi. Ma tutto ciò non ha funzionato - dopo la morte di un gruppo di lupi, è stato come se il successivo apparisse dal nulla. Alla fine, entrambe le parti hanno deciso di smettere di combattersi per un po 'e concentrarsi su una minaccia molto più reale. Dopo una lunga e difficile battaglia, i lupi furono espulsi e i cani, con la coda tra le code, furono inseguiti dai cani.

Le truppe dell'Unione e Confederate divennero amiche sui lati opposti del fiume. Nel 1862 ebbe luogo la battaglia di Fredericksburg. I meridionali e i nordisti in guerra erano separati dal fiume Rappahannok. Sulle sue coste, gli eserciti si stavano preparando per l'inevitabile battaglia. Solo ora il freddo vento di novembre ha reso il fiume così burrascoso da interferire con l'attraversamento. Mentre i generali si stavano scervellando su come attraversare la barriera d'acqua, i meridionali che pattugliavano le sue coste si incontrarono e divennero amici con i settentrionali. Persino i rapporti commerciali sorsero tra i soldati: si scambiarono caffè e sigarette. E le merci furono trasferite dall'altra parte del fiume con l'aiuto di barche di carta. C'era persino un posto dove i soldati potevano persino attraversare il fiume, scambiare giornali e parlare con i loro colleghi. Per scongiurare la noia, i Confederati iniziarono a organizzare giochi sportivi. Gli spettatori e i fan delle partite di baseball e boxe erano solo i militari dell'Unione. Tuttavia, l'idillio è terminato l'11 dicembre, quando le forze dell'Unione hanno attraversato il fiume, il che ha dato origine a una delle battaglie più sanguinose della storia della guerra civile.

Sepoltura congiunta del defunto da australiani e turchi. La tregua tra turchi e australiani sembra in sé inusuale. Come possono combattere due paesi, che sono separati da migliaia di chilometri? Nel frattempo, durante la prima guerra mondiale, le truppe britanniche, che includevano unità australiane, condussero l'operazione di Gallipoli. Il suo obiettivo era di far uscire la Turchia dalla guerra. Il 19 maggio 1915, le truppe ottomane attaccarono il radicato partito di sbarco degli Alleati, con l'intenzione di rimetterlo in mare. I turchi dovevano affrontare il corpo dell'ANZAC, che consisteva di soldati australiani e neozelandesi. Gli inglesi distrussero ondate di aggressori. Quando il fumo della battaglia si schiarì, i corpi di migliaia di turchi e diverse centinaia di australiani furono lasciati nel mezzo della terra di nessuno. Peggio ancora, il sole caldo accelerò il decadimento dei corpi e presto un fetore riempì l'ambiente circostante. Il 24 maggio è entrato in vigore un accordo di cessate il fuoco - entrambe le parti hanno avuto l'opportunità di seppellire i loro compagni caduti. Nella terra di nessuno, i recenti avversari si sono incontrati per lavorare insieme e seppellire i morti. E dopo ciò, come si addice ai buoni colleghi, si sono resi omaggio l'uno dell'altro del coraggio e si sono persino scambiati souvenir e altri piccoli ninnoli. Dopo che il lavoro principale fu completato, entrambe le parti si augurarono buona fortuna e tornarono alle loro posizioni. Inutile dire che presto sia gli inglesi che i turchi hanno cercato di riempire di cadaveri la terra di nessuno?

Un cecchino ebreo americano e un pilota tedesco che sono diventati amici per la vita. La storia incredibilmente toccante dell'amicizia tra Max Handelmann e Karl Kirchner ebbe luogo durante la sanguinosa battaglia nelle Ardenne. Prima dell'incontro fatale, Handelman è nato a Milwaukee e ha cresciuto un ebreo devoto. L'americano è riuscito a provare tutte le difficoltà della difesa contro l'offensiva tedesca. Handelman fu catturato e inviato in un campo di prigionia nella città di Lind. Ma grazie alla sua conoscenza della lingua tedesca, l'americano divenne una specie di collegamento tra prigionieri e guardie. Di conseguenza, incontrò il tedesco Kirchner, che lasciò volontariamente la sua unità e si nascondeva in una fattoria vicino al campo. Un giovane pilota tedesco ha insegnato a Handelman come nascondersi dalle guardie. Così l'americano è stato in grado di visitare un amico per bere un caffè e giocare a scacchi, dopo di che è tornato al campo inosservato. Tali viaggi sono stati ripetuti più volte. In uno di questi incontri, la coppia decise di pianificare una fuga dalla Germania nazista. Di conseguenza, la coppia, prendendo un altro prigioniero americano, fece un viaggio in prima linea. Kirchner ha interpretato una scorta che stava portando prigionieri in un'altra prigione. Di conseguenza, gli amici furono in grado di raggiungere gli americani. Lo stesso Handelman non ha mai dimenticato l'aiuto di un amico. Successivamente aiutò Kirchner a trasferirsi negli Stati Uniti, dove gli uomini mantennero il cameratismo per il resto della vita.

Romance of a Jewess e un ufficiale delle SS. Oggi, per i giovani, una romantica storia d'amore è quella che viene presentata in alcuni "Twilight". La vita crea trame molto più vertiginose. Edith Khan Beer ha vissuto una storia d'amore avvincente. Nata a Vienna, in Austria, ha studiato legge quando i nazisti salirono al potere. La persecuzione degli ebrei ha portato alla sua espulsione e la birra è stata inviata al lavoro forzato di schiavi. Dopo un anno di duro lavoro, la donna è scappata e ha preso un treno che avrebbe dovuto tornare nella sua nativa Vienna. Ma lungo la strada, Edith si unì alla missione cristiana, divenne un'infermiera e nel 1942 finì a Monaco. Qui in una galleria d'arte ha incontrato l'ufficiale SS Werner Wetter, il suo futuro marito. Dopo solo due settimane di corteggiamento, il nazista le propose. La birra ha cercato di rallentare lo sviluppo delle relazioni, sottolineando la loro inadeguatezza durante la guerra. Poi si è rotta e ha confessato di essere ebrea. Fortunatamente, Vetter non solo non l'ha tradita, ma ha anche rivelato alla sua famiglia il segreto sul divorzio dei suoi genitori. Gli innamorati si sposarono e Beer divenne una casalinga esemplare. Dopo la guerra, Vetter finì in un campo di lavoro. In assenza di suo marito, Beer riacquistò il suo status di ebreo e completò i suoi studi come avvocato. Il marito ritornato era oltraggiato dal fatto che sua moglie era diventata una persona indipendente e aveva chiesto il divorzio. Guardando indietro, Beer non riusciva a capire se amava veramente suo marito o se semplicemente lo trattava bene e si sposava sotto l'influenza delle circostanze. In un modo o nell'altro, la donna è grata a suo marito, che l'ha aiutata a sopravvivere in una situazione molto difficile e delicata.

Piloti britannici e tedeschi che si sono persi nel deserto. I piloti della Royal Navy britannica e della Luftwaffe furono costretti a combattere insieme per sopravvivere, trovandosi nel freddo e aspro deserto di ghiaccio norvegese. Questo insolito scenario ebbe luogo il 27 aprile 1940, quando tre combattenti britannici attaccarono un bombardiere tedesco deviando dal suo corso. Dopo qualche tempo, l'auto della Luftwaffe cadde vicino al villaggio di Grotley. Un aereo inglese fu costretto ad atterrare nelle vicinanze. I piloti britannici, il capitano Richard Partridge e il suo ala, il tenente Robert Bostock, hanno trovato una piccola capanna che hanno usato come riparo. Presto furono raggiunti dai tre membri dell'equipaggio sopravvissuti del bombardiere tedesco. Pilotato dal tenente Horst Schois. L'atmosfera tesa si dissipò mentre i piloti si stringevano la mano e gli inglesi condividevano le loro magre razioni. Presto gli inconsapevoli amici decisero di fare un viaggio congiunto verso l'insediamento più vicino, sperando di ottenere aiuto e cibo lì. Ma la variegata compagnia sfortunatamente attirò l'attenzione della pattuglia norvegese. I soldati hanno aperto il fuoco e ucciso un pilota tedesco. Il resto dei nazisti fu fatto prigioniero e gli inglesi furono rimpatriati nella loro patria. Nel 1977 ebbe luogo un incontro significativo tra Shopis e Bostock. I veterani dissero che non si erano mai odiati l'un l'altro.

"Frontali tranquilli" della guerra civile spagnola. Sia i fascisti che i repubblicani hanno avuto difficoltà a costringere gli uomini a combattere i propri connazionali durante la guerra civile negli anni '30. Come puoi condurre ostilità a tutti gli effetti se i soldati non vogliono combattere e avvicinarsi rapidamente al nemico? Numerosi casi di fraternizzazione tra soldati nemici si verificarono sui "fronti silenziosi" di quella guerra. La maggior parte dei combattenti di livello e di file non voleva offendere i loro compagni spagnoli. Di conseguenza, gli amici si incontrarono apertamente e si comportarono come se non ci fosse guerra. In un incidente, diverse centinaia di repubblicani si scambiarono nuovi giornali con le loro controparti fasciste. I soldati si sono spesso avvertiti a vicenda dell'imminente attacco e hanno spesso celebrato la sopravvivenza degli amici dopo la battaglia. Gli spagnoli hanno mostrato una condiscendenza così forte l'uno verso l'altro che hanno persino odiato i feroci volontari stranieri per il loro desiderio di uccidere i loro nemici.

Difesa congiunta di turchi e australiani dall'ANZAC. Molte cose strane e insolite possono accadere in guerra. Ad esempio, negli ultimi giorni della seconda guerra mondiale, le truppe tedesche combatterono fianco a fianco con unità americane contro le SS. Un simile evento straordinario accadde durante la prima guerra mondiale. Quindi i soldati australiani aiutarono i turchi a difendere le loro posizioni contro i predoni arabi. A quel tempo, le unità ANZAC liberarono la capitale della Giordania, Amman dai Turchi. Ciò portò al volo di 5 mila soldati e alla creazione di un campo a Ziza. Gli arabi locali videro ciò come un'opportunità per vendicarsi dei loro invasori e iniziarono a circondarli. I predoni hanno raccolto circa 10 mila persone. Fortunatamente, alcune parti dell'esercito australiano hanno accettato di aiutare i loro recenti nemici a difendere le loro posizioni. Ma erano già pronti a deporre le braccia in balia del vincitore. Gli australiani hanno impiegato solo una notte per fare amicizia con i turchi. I soldati chiacchierarono attorno ai fuochi, osservando con attenzione che gli arabi non attaccavano. Al mattino, i rinforzi dei soldati australiani arrivarono al campo e aiutarono i turchi ad arrendersi pacificamente. Gli arabi alla fine si ritirarono, maledicendo gli inglesi e i turchi per la loro inaspettata cooperazione.


Guarda il video: Le Vibrazioni,Sono Piu Sereno,girato con le modelle dellAlpa Model Agency di Roma (Agosto 2022).