Informazione

I crimini irrisolti più famosi

I crimini irrisolti più famosi


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Quei delitti che rimangono irrisolti sono sempre circondati da un'aura di segretezza. Le persone possono chiedersi a lungo chi è il colpevole e qual è stata la ragione del crimine. L'attaccante rimane in libertà, probabilmente pianificando tutti i nuovi atti.

Gli investigatori stanno tirando su diverse corde, il confine tra intento e caso, verità e menzogna è sfocato. Sebbene la tecnologia di risoluzione dei crimini abbia fatto passi da gigante negli ultimi anni, ci sono molti segreti irrisolti nella storia del mondo. Parliamo dei dieci crimini irrisolti più famosi che rimangono nella storia del mondo.

Dan Cooper e il dirottamento dell'aereo. Questa storia è avvenuta il 24 novembre 1971, quando un oscuro lavoratore Dan Cooper salì a bordo di un Boeing 727 sulla rotta per Seattle. Poco dopo il decollo, un passeggero ha annunciato di avere una bomba. L'autore del reato non intendeva uccidere nessuno, ha semplicemente richiesto 4 paracadute e 200 mila dollari. Dopo aver ricevuto il necessario, Cooper costrinse l'aereo a decollare e presto partì con un paracadute. Dan Cooper non fu mai più visto. C'era solo una lettera al Los Angeles Times, in cui Cooper affermava che gli restavano 14 mesi per vivere, e aveva bisogno di soldi per vivere comodamente per quel tempo. Dopo 9 anni, gli ufficiali dell'FBI hanno trovato 9 mila dollari vicino al fiume Columbia, immediatamente sono sorte delle domande: "Cooper è sopravvissuto dopo il suo salto?" Dopotutto, i numeri sulle banconote coincidevano con quelli forniti al criminale. Quattro mesi dopo, Richard McCoy fece un simile tentativo di acquisizione, sostenendo di essere Cooper. Tuttavia, la polizia ha scoperto che quel giorno, il 24 novembre, McCoy ha dimostrato di trovarsi in una posizione diversa. Oggi non ci sono indizi sul caso; tutto ciò che l'FBI ha a disposizione sono le impronte digitali del criminale e un ritratto disegnato di Cooper. Oggi, gli aeromobili Boeing-727 sono dotati di un design speciale che impedisce l'apertura della scala posteriore in volo. Il dispositivo si chiamava "Pagaie di Cooper".

Ladri del Gardner Museum. Il museo fu aperto nel 1903 da Isabella Stewart Gardner. Il museo è diventato nel tempo famoso per la sua vasta selezione di opere d'arte sia moderne che classiche. Anche la rapina più famosa nella storia del paese ha portato fama all'istituzione. Il 18 marzo 1990, i ladri travestiti da poliziotti entrarono nel museo. Hanno consegnato 13 opere per un costo totale di $ 200 milioni. Le opere più famose furono i dipinti degli olandesi di Rembrandt e Jan Vermer. Sebbene i criminali non siano mai stati trovati, nel 2005 sono apparse informazioni sul coinvolgimento della mafia in questo caso. L'FBI iniziò a raccogliere queste informazioni nel 1999 con l'arresto di Carmelo Merlino e David Turner in preparazione di una rapina a mano armata. Durante l'interrogatorio, è stato suggerito che questa coppia fosse direttamente coinvolta nella rapina del museo. I dipinti sono stati venduti illegalmente agli acquirenti europei, grazie alle connessioni mafiose. Sebbene Turner abbia negato qualsiasi collegamento con il crimine, Merlino ha lasciato intendere di sapere esattamente dove fossero i capolavori rubati.

Rapina multimilionaria giapponese. Il crimine si verificò il 10 dicembre 1968, quando quattro impiegati della banca Nihon Shintaku Ginko trasportavano 300 milioni di yen per i dipendenti dell'azienda Toshiba. L'auto è stata fermata da un poliziotto che ha detto che era stata piazzata una bomba nell'auto, quindi tutti hanno bisogno di lasciare il veicolo. Le guardie hanno obbedientemente lasciato la macchina. Il poliziotto iniziò a esaminarlo, poi apparve del fumo e fu ordinato a tutti di disperdersi. Successivamente, il falso servitore della legge stesso è salito in macchina e ha lasciato tranquillamente la scena. Il caso conteneva più di 100 prove, inclusa la motocicletta dell'attaccante, e furono intervistate diverse migliaia di sospetti. Di conseguenza, la polizia è andata sulle tracce del figlio di ladro di 19 anni, che si è immediatamente suicidato. Il thread è stato interrotto e lo statuto delle limitazioni per il crimine è scaduto. Per un altro crimine, un amico del suicidio è stato arrestato, che possedeva una notevole quantità di denaro. Non riuscì a spiegarne l'origine, ma poiché non era in alcun modo coinvolto nella rapina, questa strana coincidenza non ebbe conseguenze.

L'omicidio di Bob Crane. Bob Crane era un attore famoso, famoso per la serie "Heroes of Hogan". L'uomo era felicemente sposato e ha incontrato sua moglie a scuola. Nel corso del tempo, la popolarità ha iniziato a scemare e la famiglia un tempo felice si è separata. Bob iniziò a bere, a usare droghe, in cui un nuovo conoscente, John Carpenter, lo aiutò molto. A quanto pare, aveva una sua compagnia, che era ufficialmente impegnata nell'elettronica, ma ben presto gli amici decisero di provare se stessi nella produzione di porno. Bob Crane iniziò a provare se stesso in questo genere e Carpenter era l'operatore. Ma questa "amicizia" non durò a lungo e il 29 giugno 1978 Crane fu assassinato a sangue freddo. Sebbene l'arma del crimine non sia mai stata trovata, molte prove hanno indicato la colpa di Carpenter. Per qualche ragione, ha chiamato gli agenti di polizia che erano a casa di Bob, anche se nessuno sapeva che fossero lì. Carpenter non ha nemmeno chiesto perché la polizia sia improvvisamente apparsa a casa del suo amico. E in un'auto noleggiata da un sfortunato operatore, sono state trovate tracce di sangue dello stesso gruppo di quelle di Crane. L'analisi del suo DNA divenne possibile solo nel 1992, ma a quel punto era già diventata inutilizzabile. La corte ha enfatizzato lo strano rapporto tra Crane e Carpenter, ma non ha potuto provare la colpevolezza dell'indagato. Nel 1998 l'operatore è deceduto e il caso probabilmente rimarrà irrisolto.

Morte di Jon Benet Ramsay. La bambina di sei anni è stata la vincitrice di numerosi concorsi di bellezza tra i bambini. Ha vissuto a Boulder, in Colorado. Il 26 dicembre 1996, poco dopo Natale, la madre della ragazza, anch'essa ex reginetta di bellezza, scoprì un biglietto che chiedeva un riscatto di $ 118.000. Nonostante le richieste dei rapitori, i genitori sono andati alla polizia. Una ricerca di otto ore nella casa rivelò il corpo dell'assassinato JonBenet nel seminterrato della casa. Non c'erano segni di percosse sul suo corpo e la nota stessa era scritta su un pezzo di carta appartenente alla famiglia della vittima. Curiosamente, l'importo del riscatto corrispondeva esattamente a quello dell'ultimo assegno ricevuto dal padre della ragazza. Pertanto, è stata considerata la versione della partecipazione all'omicidio della madre del bambino. Tuttavia, gli investigatori hanno concluso che l'autore del reato non era un residente della casa - impronte sconosciute sono state trovate nel seminterrato, una corda è stata trovata nella camera da letto, lungo la quale l'assassino ha lasciato la casa e le tracce di DNA dell'autore del reato non corrispondevano ai dati dei parenti. Nel 2006, John Mark Carr fu arrestato in Tailandia, il quale dichiarò di essere stato lui accanto a JonBenet al momento della sua morte, ma il DNA del detenuto non corrispondeva a ciò che la polizia aveva a sua disposizione. Pertanto, nessuna accusa è stata proposta contro Karoo.

Morte di Tupac Shakur e Biggie Smalls. Queste due stelle della cultura rap erano le più popolari al momento. Sono stati uccisi a distanza di diversi mesi. La morte di Tupac avvenne il 7 settembre 1996, durante una partita di boxe a Las Vegas. Il rapper scese dall'auto insieme al fondatore dello studio "Death Row Records" Suge Knight. Tuttavia, improvvisamente un'auto si fermò nelle vicinanze, da cui fu aperto il fuoco. Di conseguenza, 4 proiettili hanno colpito Shakur, 2 dei quali fatali. Dopo 6 giorni, Tupac è morto. Allo stesso modo, la morte di Biggie avvenne il 9 marzo 1997. Questo cantante ha preso parte a una festa al Paterson Automotive Museum. Smalls è stato informato che la festa era finita prima del previsto. E sulla strada per la sua auto, il rapper è stato accolto da due macchine e persone mascherate. Uno di loro, con un papillon, ha sparato 4 volte. Sebbene entrambi i crimini siano stati commessi in luoghi pubblici, i sospetti non sono mai stati trovati. Molto probabilmente quelli che hanno visto e saputo qualcosa avevano semplicemente paura della propria vita. Sebbene una possibile ragione sia la corruzione nell'ambiente della polizia. Molte versioni ruotano attorno agli omicidi, molti credono che Suge Knight, un grande magnate rap, sia stato coinvolto in entrambe le morti. Papa Daddy è stato anche accusato di coinvolgimento in reati.

Morte dell '"Orchidea nera". Elizabeth Short si trasferì a Los Angeles dopo la morte improvvisa del suo fidanzato, Matthew Gordon. La bella ragazza era piena di ambizione e sognava la fama, Hollywood. Elizabeth ha davvero mostrato speranza, nella sua ultima lettera ha informato delle prossime audizioni per i nuovi film e della sua partecipazione a loro. Il 9 gennaio 1974, Robert Manley portò la ragazza al Baltimore Hotel, da dove scomparve senza lasciare traccia qualche ora dopo. Solo il 15 gennaio fu ritrovato il corpo di Elisabetta, mutilato e sfigurato. La bocca della vittima era tagliata da un orecchio all'altro. Nel corso dell'indagine sono stati intervistati molti sospetti, tra cui 60 che hanno confessato volontariamente l'omicidio. Il crimine ha ricevuto un'ampia risposta, è stato soprannominato "The Black Orchid Affair", poiché la ragazza aveva i capelli neri e l'atto stesso era circondato da mistero e mistero. Il primo sospettato fu Manley, che vide la ragazza come l'ultima viva. I sospetti presto caddero su Mark Hansen, il proprietario della discoteca e della casa in cui visse Short. Fu lui a fornire ai media alcune informazioni personali sulla donna assassinata, che alimentarono ulteriormente l'interesse per il caso. Woody Guthrie, Orson Welles, Bugsy Segal erano sospettati dell'omicidio. Si parlava anche del coinvolgimento del Dr. Walter Bailey, che viveva nelle vicinanze e la cui figlia conosceva la sorella di Short. Nel 2006 è uscito un thriller su questa storia, in cui Josh Hartnett, Scarlett Johansson e Hilary Swank hanno interpretato i ruoli principali. Il film interpreta gli eventi di quel tempo a modo suo, offrendo la propria versione di ciò che è accaduto.

La scomparsa di Jimmy Hoffa. Jimmy iniziò la sua carriera nel 1957, diventando infine presidente dell'Unione dei Teamsters. Hoffa ha cercato di unire i dipendenti nel settore dei trasporti, ma ha usato i suoi legami con la mafia per intimidire le persone, il che ha rovinato completamente la sua reputazione. Non sorprende che presto Hoffa si sia trovato dietro le sbarre per aver corrotto un giudice, ma fu presto amnestiato da Nixon. Jimmy si sarebbe incontrato al ristorante del Michigan "Manchus Red Fox" con i mafiosi Antonio Giacalone e Antonio Provenzano, ma misteriosamente scomparve. Solo di recente sono emerse le prime prove di questo caso aggrovigliato. Si scopre che il giorno in cui è scomparso, Hoffa era nella macchina di Charles O'Brien, il suo collega sindacale, ha mostrato l'analisi del DNA. I banditi Richard Powell, Louis Milito del clan Gambino e il sicario Richard Kuklinsky sono chiamati i probabili organizzatori del rapimento. Oggi, la versione più popolare è che il colpevole della scomparsa di Hoffa è Frank Sheeran, un assassino a contratto che ha dichiarato all'ex procuratore Charles Brandt nel 2004 di essere stato lui a uccidere Hoffa per i suoi disaccordi con la mafia.

Jack lo Squartatore. La storia di come nel 1888 un assassino abbia attaccato prostitute a Londra è nota a quasi tutti, è stata spesso filmata. È noto con certezza circa cinque vittime nell'area di Whitechapel, mentre il coinvolgimento nel resto delle morti del maniaco non è stato dimostrato. Una caratteristica distintiva dei crimini di Jack lo Squartatore era la loro brutalità, così come il fatto che fossero commessi in aree pubbliche che erano sempre piene di gente. Da un lato, questo potrebbe aiutare a catturare il criminale, dall'altro, ha completamente confuso la polizia. Non ci furono mai sospetti evidenti nel caso, sebbene i nomi di molti sospetti, incluso il più famoso, furono annunciati. Tra questi ci sono lo scrittore Lews Carroll e l'artista Walter Sickert. Scotland Yard ha ricevuto molte lettere scritte per conto di Jack lo Squartatore, ma nessuno può dire quali fossero realmente reali. Lo stesso nome del maniaco è apparso proprio da uno di questi messaggi. Quindi i detective non avevano capacità moderne e si affidavano a volontari che cercavano persone sospette per le strade. I detective suggerirono che l'assassino fosse a conoscenza dell'anatomia, dato che solo una persona esperta (un dottore? Un macellaio?) Poteva distruggere un corpo così rapidamente. Oggi, l'analisi del DNA di una delle lettere, ritenuta autentica, ha rivelato che la scrittrice era una donna. Di conseguenza, il caso Jack lo Squartatore rimane irrisolto, ma gli storici, osservando la copertura del caso sulla stampa di quel tempo, vedono come funzionavano i mass media di quel tempo.

Omicidio secondo lo zodiaco. Una serie di strani omicidi travolti nel 1968-1969. All'omicida "secondo lo zodiaco" vengono attribuiti 37 omicidi, ma si può dimostrare che i detective ne rivendicano solo cinque. Dopo gli omicidi del dicembre 1968 e luglio 1969, l'assassino ha inviato tre lettere ai giornali di Los Angeles, che contenevano 408 pezzi di crittogramma crittografato. La polizia è stata in grado di risolvere l'enigma, ma non conteneva alcun indizio sull'identità dell'assassino. Più tardi, dopo che l'omicidio fu commesso, le lettere con i crittogrammi continuarono a venire, ma non poterono più essere risolte. La polizia ipotizza che le uccisioni siano terminate nel 1969, sebbene i messaggi criptici siano continuati fino alla metà degli anni '70. Il più grande sospetto cadde su Arthur Leigh Allen, uno stupratore che fu catturato con coltelli insanguinati nella sua macchina lo stesso giorno in cui uno degli omicidi fu commesso. E lo Zodiaco, come Allen, adorava la stessa storia: "Il gioco più pericoloso". Racconta che uno dei cacciatori si rese conto che ora si divertirà a inseguire di più le persone. Sono stati emessi tre mandati per perquisire l'appartamento di Allen, ma l'accusa non è mai stata in grado di sporgere denuncia, dal momento che nessuna analisi della calligrafia di Arthur, del test del DNA o delle impronte digitali ha prodotto risultati.


Guarda il video: Donne vittime e carnefici - IL CASO ROCCIA - Puntata del 05022013 (Giugno 2022).


Commenti:

  1. Ezhno

    Mi scuso per aver interferito ... Conosco questa situazione. Discutiamone.

  2. Grangere

    Mi scuso, ma, secondo me, ti sbagli. Suggerisco di discuterne. Scrivimi in PM.

  3. Toussaint

    Giusto! Mi piace il tuo pensiero. Suggerisco di correggere un tema.



Scrivi un messaggio