Informazione

Televisione digitale

Televisione digitale


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Si parla di digitalizzazione della televisione da circa dieci anni. Gli esperti prevedono l'imminente fine della TV analogica e l'inizio dell'era della trasmissione digitale.

Durante questo periodo, il formato digitale è diventato davvero il principale nel campo della trasmissione via satellite, tuttavia, nel segmento via cavo e nel settore aereo, nonostante tutte le previsioni, la posizione della televisione digitale è ancora estremamente debole. La stessa transizione verso una nuova forma apre nuove prospettive per le emittenti.

In formato digitale, i canali di trasmissione dei dati diventeranno unificati e multi-servizio. Sarà possibile installare, archiviare e trasferire informazioni senza perdita di qualità.

Quando si creano dispositivi per abbonati, sarà possibile utilizzare tecnologie digitali collaudate e così via. Sono state queste capacità, formulate per la prima volta alla fine degli anni '90, che hanno permesso agli esperti di prevedere il declino della televisione analogica.

Tuttavia, l'introduzione di innovazioni è stata impedita da una situazione difficile sul mercato, i consumatori non sono stati in grado di comprendere appieno per cosa dovrebbero essere pagati, che cosa è un mito in splendidi slogan e cosa è vero. Pertanto, prenderemo in considerazione le principali dichiarazioni sulla transizione incondizionata a una nuova tecnologia.

Nella televisione digitale, i canali di trasmissione dei dati vengono utilizzati in modo più efficiente. Questa affermazione è vera. Con la codifica digitale, non uno, ma fino a 16 programmi televisivi vengono trasmessi in un canale di frequenza. Questo fenomeno è uno dei principali vantaggi della televisione digitale. Per gli operatori di telecomunicazioni, questo fenomeno è molto importante, poiché consente di ridurre in modo significativo il pagamento per i canali utilizzati o di aumentare significativamente il numero di canali. Ora le persone guardano la televisione in tre modi: satellite, etere, cavo. Se confrontiamo il costo di manutenzione delle apparecchiature, il più elevato è per gli operatori satellitari, che spendono fondi significativi per la consegna del segnale al sottoscrittore. Ma con i metodi digitali, questi costi sono notevolmente ridotti, il che riduce anche il costo del servizio. Naturalmente, l'introduzione delle tecnologie digitali gioca nelle mani di operatori e consumatori. Oggi le tecnologie digitali DVB-S e MPEG-2 nella trasmissione satellitare sono già state introdotte in tutto il mondo. Oggi il tema dell'introduzione di una nuova generazione di formati - DVB-S2 e MPEG-4 è all'ordine del giorno. Per gli operatori via cavo, la situazione è diversa, non spendono fondi significativi per la manutenzione del canale di comunicazione, di solito non hanno carenza di frequenze. Se un operatore desidera aumentare il numero di canali, può semplicemente utilizzare nuove frequenze, quindi non si ottiene un notevole guadagno dall'introduzione delle tecnologie digitali e, inoltre, il costo dell'implementazione è piuttosto elevato. Ecco perché gli operatori via cavo stanno appena iniziando a offrire la televisione digitale, un omaggio sia al progresso che alla moda. La situazione più difficile si trova ad affrontare gli operatori terrestri, che hanno una carenza di risorse di frequenza e comportano costi elevati per la manutenzione delle apparecchiature di trasmissione. Pertanto, sono le emittenti più interessate all'implementazione del digitale, che ridurranno i costi nelle aree principali e aumenteranno il numero di programmi. Ma l'introduzione del formato digitale nelle trasmissioni richiede costi enormi. Lo stato stima il trasferimento della rete statale a una cifra di $ 1,5 miliardi e non dobbiamo dimenticare che la popolazione dovrà essere dotata di decoder digitali, che è stimato a 50 milioni di pezzi. L'utente finale di solito non si preoccupa davvero della tecnologia che utilizza e di quanti canali riceve in una sola frequenza, ma la qualità e il prezzo svolgono un ruolo importante.

Con l'aiuto della televisione digitale, il numero di programmi distribuiti può essere aumentato in modo significativo. Questa affermazione continua solo quella precedente, essendo uno degli incentivi per l'introduzione dei numeri. L'affermazione è vera, ma quanto è attraente per gli operatori? È molto più facile per gli operatori via cavo modificare la propria rete e quindi aumentare il numero di canali, piuttosto che investire in attrezzature costose e perdere abbonati quando si passa a un nuovo standard. Ma per le emittenti televisive, tale transizione è molto interessante, poiché amplierà significativamente le loro capacità. L'aumento del numero di canali può anche interessare gli abbonati, ma ciò dovrebbe essere attribuito ai residenti in aree remote. A proposito, questo segmento è già in gran parte occupato da operatori satellitari, ad esempio Tricolor. Pertanto, il finanziamento della transizione sarà difficilmente effettuato a spese di tali abbonati.

La qualità delle immagini è notevolmente migliore con la trasmissione digitale. Questa affermazione è piuttosto controversa, poiché la qualità dell'immagine è determinata dalla qualità dell'anello più debole della catena dal condizionamento del segnale al ricevitore televisivo. Ad esempio, un cavo da un decodificatore a una TV può distorcere notevolmente l'immagine. Sì, e oggi ci sono ancora pochi televisori in grado di mostrare un'immagine di alta qualità, quindi non sorprende che la maggior parte delle persone non mostri un notevole miglioramento. In buone condizioni di ricezione, è difficile persino per un esperto distinguere il formato di trasmissione dell'immagine. Ma quando le condizioni peggiorano, appare una differenza: con la trasmissione analogica appare la neve, il suono inizia a sibilare, ma in formato digitale l'immagine rimane invariata per qualche tempo, quindi inizia a disintegrarsi in cubi e congelarsi. Se tale comportamento sia un vantaggio è una questione retorica, poiché la presenza in Russia di un gran numero di luoghi con scarsa accoglienza in generale può negare i vantaggi del nuovo formato. Dovresti anche prendere in considerazione un parametro come la dinamica dell'immagine. Nella trasmissione analogica, ogni fotogramma trasporta informazioni complete sull'immagine, quindi un brusco cambiamento nella scena non porta alla perdita di informazioni, ma nella trasmissione digitale, le informazioni complete sono solo nei fotogrammi chiave. Il resto del tempo, le informazioni sui cambiamenti nell'immagine vengono semplicemente trasmesse, con un aumento della compressione, le informazioni vengono trasmesse meno spesso. Ciò porta al fatto che nelle scene dinamiche c'è una notevole perdita di informazioni, poiché l'immagine non ha il tempo di aggiornarsi. A proposito, il passaggio al digitale è particolarmente critico per gli Stati Uniti, che usano lo standard NTSC del 1954, ma anche per questo paese leader, il tempo di transizione è in costante mutamento. L'Europa, d'altra parte, prevede di passare alla trasmissione digitale non prima del 2014.

La trasmissione digitale ridurrà significativamente il consumo di energia dei trasmettitori terrestri. Questo è vero perché un trasmettitore che utilizza la stessa potenza o meno sarà in grado di trasmettere molti più programmi. Ciò è vantaggioso per lo stato e per le emittenti in onda, poiché i costi di manutenzione delle apparecchiature diminuiranno e il pacchetto sociale di programmi può essere notevolmente aumentato. Tuttavia, per gli abbonati di altri segmenti (via satellite e via cavo), questo fenomeno non ha importanza.

La radiodiffusione digitale migliorerà la ricezione dei canali terrestri nelle aree urbane. Per il lavoro in ambienti urbani, dati i forti riflessi del segnale delle case, è stato sviluppato il formato DVB-T, per il quale questa affermazione è vera. Tuttavia, l'esperienza ha dimostrato che nelle città che hanno introdotto la trasmissione digitale terrestre, non è ancora possibile ottenere un segnale affidabile per gli utenti fissi senza antenne esterne o reti via cavo. Ma la possibilità di ricevere un segnale televisivo su dispositivi mobili di automobilisti e viaggiatori può davvero diventare un business promettente.

La trasmissione digitale significa interattività. L'interattività è spesso menzionata quando si parla di trasmissione digitale, ma non lo è. In effetti, la trasmissione stessa non ha nulla a che fare con l'interattività e non la fornisce. Per la trasmissione di un segnale televisivo digitale, si possono effettivamente utilizzare reti IP, inizialmente interattive, questa possibilità può essere applicata anche ai programmi. Di conseguenza, l'interattività si ottiene con l'aiuto di una rete di trasmissione dati, apparecchiature frontali, proprietà dei dispositivi dell'utente terminale. Questo fenomeno è di grande interesse per gli operatori, poiché appaiono nuovi servizi che attraggono potenziali abbonati. Ma per la maggior parte degli operatori tradizionali, questa opportunità rimane inaccessibile, poiché la sua implementazione richiede una significativa ricostruzione della rete. L'esperienza di introduzione dell'interattività ha dimostrato che i costi richiesti per l'organizzazione dei servizi e la loro manutenzione non hanno suscitato un interesse significativo per gli utenti, pertanto gli operatori tradizionali non hanno praticamente alcun incentivo per implementare questo servizio.

Dopo il passaggio al digitale, la televisione verrà pagata. È solo che la transizione alla trasmissione digitale non sarà necessariamente associata alla codifica, ma per gli operatori via cavo, la trasmissione aperta non offre vantaggi, il che è fondamentale per i canali a pagamento. Ma con l'introduzione della trasmissione a pagamento chiusa, si scopre che quasi tutti i decodificatori hanno la capacità di decodificare un segnale digitale. Naturalmente, sarebbe logico implementare sistemi a pagamento già su base digitale, quindi il passaggio alla trasmissione digitale sarà una conseguenza dell'introduzione della televisione a pagamento, e non della sua ragione. Sì, e le emittenti in onda hanno cercato di creare questo mito. Nel Regno Unito, inizialmente fu deciso che i canali terrestri dovevano essere pagati e competere con il cavo, ma questo approccio si screditava completamente, la stessa situazione si presentava in Italia e Spagna. Ma il fatto stesso ha confermato ancora di più nella mente dei consumatori l'idea della trasmissione digitale a pagamento. Questa esperienza ha portato le emittenti a comprendere che l'adozione diffusa della televisione digitale è possibile solo previa fornitura di pacchetti gratuiti. Il rafforzamento del concetto di un nuovo formato sul mercato consentirà di introdurre pacchetti a pagamento nel tempo.

L'adozione di standard digitali porrà fine alla confusione analogica. L'intera era della trasmissione analogica è stata ricordata per il salto di qualità degli standard, arrivando al punto che quasi tutti i paesi avevano il proprio tipo di trasmissione televisiva analogica. Gli esperti ritenevano ragionevolmente che con l'introduzione della trasmissione digitale sarebbe stato creato uno standard mondiale unificato, che avrebbe consentito l'unificazione delle apparecchiature e lo scambio di programmi. Tuttavia, la realtà si è rivelata diversa, c'era una divisione per tecnologia all'interno dei paesi. Per diversi mezzi di trasmissione sono stati sviluppati standard adeguati - per gli operatori via cavo DVB-C, per gli operatori satellitari - DVB-S, per gli operatori terrestri - DVB-T. L'uso di standard diversi per le trasmissioni e le trasmissioni via cavo si è rivelato ingiustificato, portando a conseguenze indesiderate nello sviluppo delle trasmissioni terrestri. Inizialmente, gli ambienti terrestri e via cavo avevano caratteristiche molto simili e la rete via cavo è stata inizialmente creata per trasmettere le trasmissioni. Ma le caratteristiche più elevate della rete via cavo, l'assenza di numerose caratteristiche di interferenza dell'aria al suo interno, hanno portato alla creazione di uno standard DVB-C separato, che differisce in modo significativo dal DVB-T. Per la trasmissione sono previsti meccanismi di protezione aggiuntivi e la larghezza di banda del suo canale è inferiore solo del 17% rispetto al cavo. Il pagamento per questo 17% era la presenza di un nuovo standard, che ha portato alla comparsa di diversi demodulatori per la trasmissione analogica e via cavo. La "bella" soluzione tecnica ha avuto un impatto negativo sul mercato nel suo complesso, complicando l'introduzione della trasmissione digitale terrestre. Ed è vantaggioso per gli stessi operatori via cavo utilizzare un decodificatore DVB-C, poiché di solito fornisce sistemi di controllo degli accessi, che non sono disponibili nei ricevitori DVB-T. Pertanto, nei moderni televisori vengono introdotti sistemi terrestri più semplici.

La TV digitale è solo un'immagine di buona qualità. In effetti, la televisione digitale offre una serie di nuovi servizi per il consumatore. Innanzitutto, l'abbonato può scegliere il pacchetto e il piano tariffario di cui ha bisogno. In secondo luogo, semplifica la sua manutenzione (abilitazione, disabilitazione, passaggio a un altro pacchetto). Tutto ciò accade letteralmente in pochi secondi. In terzo luogo, il consumatore ottiene un suono stereo di alta qualità e persino Dolby Digital. In quarto luogo, esiste il servizio EPG, che fornisce un programma TV a qualsiasi canale direttamente sullo schermo TV. L'utente può raggruppare i canali a proprio piacimento, bloccare alcuni di essi dall'accesso dei bambini, è possibile modificare la lingua dei sottotitoli sui canali. Inoltre, non dimenticare l'HDTV - televisione ad alta definizione, un nuovo servizio che è possibile esclusivamente in forma digitale. Oggi questo servizio sta rapidamente guadagnando popolarità. È vero, per l'HDTV, avrai anche bisogno di un ricevitore televisivo adeguato.


Guarda il video: Come sintonizzare i canali del digitale terrestre (Giugno 2022).


Commenti:

  1. Sobk

    Perché anche non è presente?

  2. Tuan

    Prova a cercare la risposta alla tua domanda su google.com

  3. Shanley

    Sono ancora non si sente nulla

  4. Gardasida

    How interesting that sounds

  5. Bimisi

    Confermo. Sono d'accordo con detto tutto sopra.

  6. Starr

    HURRAH!!! HURRAH!!!!!! HURRAH!!!!!!!!



Scrivi un messaggio