Informazione

Evoluzione

Evoluzione



We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

L'evoluzione è chiamata un processo così naturale di sviluppo della natura vivente, in cui la composizione genetica delle popolazioni sta gradualmente cambiando, determinando una trasformazione della biosfera. Tali meccanismi sono spiegati da diverse teorie, la più famosa è la dottrina della selezione naturale di Darwin.

Oggi l'evoluzione, come processo naturale, è considerata un fatto scientifico consolidato. Ecco perché ci sono miti che necessitano di chiarimenti.

La teoria dell'evoluzione riguarda l'origine della vita. In effetti, questa dottrina scientifica racconta come la vita si è sviluppata dopo il suo inizio. Non si può negare che l'evoluzione sia anche interessata a una chiara comprensione di come la vita è apparsa sul pianeta. Tuttavia, questa non è la cosa più importante per questo insegnamento.

Nel processo di evoluzione, gli organismi ottengono sempre le migliori qualità. È noto che il più forte sopravvisse grazie alla selezione naturale. Ma la natura ci ha premiato con molti esempi quando questi erano lontani dagli organismi più perfetti. Esempi includono muschi, gamberi, squali e funghi. Questi organismi sono rimasti invariati per molto tempo. Sono stati in grado di adattarsi all'ambiente in evoluzione in modo tale da poter continuare a vivere senza miglioramenti. Altri organismi hanno subito importanti cambiamenti, ma questo non è sempre stato un salto in avanti. Con un cambiamento nell'ambiente, anche gli organismi evoluti non potevano sempre adattarsi a nuove condizioni.

Nel corso dell'evoluzione, la vita è cambiata a caso. L'indagine naturale non può essere considerata come una sorta di processo casuale. Per sopravvivere e riprodurre la loro prole, molte creature che vivono nell'ambiente acquatico hanno dovuto muoversi più rapidamente. Di conseguenza, quelli che hanno fatto meglio in questo compito sono sopravvissuti. La progenie di queste creature ha già ricevuto queste utili caratteristiche, continuando il ciclo. Quindi non vale la pena considerare che l'evoluzione è un processo casuale, tale opinione non ha basi.

La selezione naturale è un tentativo da parte degli organismi di adattarsi alle nuove condizioni di vita. In effetti, nel corso della selezione naturale, gli organismi non hanno provato ad adattarsi affatto. Questo processo ha permesso a diverse creature di riprodursi e sopravvivere. Lo stesso organismo in via di sviluppo non è in grado di impegnarsi nell'adattamento genetico a nuove condizioni.

La selezione naturale offre agli organismi ciò di cui hanno bisogno. Questo processo naturale non ha alcun tipo di intelligenza, la selezione naturale non può indicare chiaramente quali specie hanno bisogno di cosa. È solo che se ci sono variazioni genetiche in una popolazione che aiutano a sopravvivere nell'ambiente naturale, tali caratteristiche saranno ereditate dalle generazioni successive. La popolazione stessa aumenterà. E se non ci sono variazioni genetiche, allora apparirà nel tempo o la popolazione stessa continuerà a vivere senza cambiamenti significativi.

L'evoluzione è solo una teoria. Il linguaggio scientifico della teoria è un'idea ben dimostrata dai fatti, che possono, con l'aiuto della logica, determinare alcune proprietà della natura. Ma altre definizioni del concetto di "teoria", in particolare, che implica "ipotesi" o "ipotesi", aggiungono solo più confusione al mondo non scientifico. Coloro che si occupano di scienza, ma non ne comprendono le basi, confondono due concetti diversi.

L'evoluzione è una teoria della crisi. Nella scienza non vi è dubbio sul fatto che l'evoluzione abbia effettivamente avuto luogo o meno. Ci sono alcuni dubbi su come sia stata davvero. Si presta attenzione ad ogni piccolo dettaglio di questo complesso processo. Alcune sfumature portano gli anti-evoluzionisti a ritenere che la teoria dell'evoluzione sia una teoria della crisi. In realtà, questo insegnamento è il portavoce della scienza che gli scienziati di tutto il mondo ascoltano.

Ci sono alcune lacune nella storia dei fossili che confutano l'evoluzione. Tra i fossili ci sono molte prove di forme transitorie. Alcuni indicano la trasformazione dei dinosauri in uccelli moderni, altri sull'evoluzione delle balene e dei loro antenati in mammiferi terrestri. Sfortunatamente, molte forme di transizione sono state perse. Tuttavia, non sopravvissero solo perché esistevano in tali condizioni che rendevano impossibile la sopravvivenza dei fossili. La scienza afferma che ci sono alcune lacune nel cambiamento evolutivo. Tuttavia, la stessa teoria dell'evoluzione non lo confuta in alcun modo.

La teoria evoluzionistica è in realtà incompleta. Questa scienza è ancora in fase di sviluppo. La nuova ricerca integra costantemente la teoria con emendamenti, nuovi fatti, che possono anche cambiare leggermente l'idea dell'evoluzione. In questo caso, questa teoria è simile a tutte le altre per un aspetto simile. E solo l'evoluzione è l'unica spiegazione plausibile possibile per tutta la diversità esistente della vita sul pianeta.

La teoria dell'evoluzione contiene molte inesattezze. La scienza è un campo abbastanza competitivo. Nel caso della teoria evolutiva, tutte le carenze identificate sono state rapidamente corrette e la dottrina è stata corretta prendendo in considerazione. I creazionisti hanno avanzato molti argomenti contro l'evoluzione. Gli scienziati le hanno investigate, i critici semplicemente non potevano sopportare queste tesi. In effetti, tutte queste "inesattezze" sono apparse a causa di un fraintendimento della teoria stessa o di una distorsione dei suoi concetti.

L'evoluzione non è una scienza, perché non può essere osservata. Questa opinione è errata, poiché l'evoluzione può essere sia verificata che osservata. L'idea sbagliata sta nel fatto che per molti la scienza è esperimenti di laboratorio condotti da scienziati in camice bianco. Ma una grande quantità di informazioni scientifiche può essere raccolta dal mondo reale. Ad esempio, gli astronomi non possono contattare fisicamente gli oggetti della loro ricerca: stelle e galassie. Ma ricevono informazioni attraverso osservazioni ed esperimenti. Una situazione simile si è sviluppata in caso di evoluzione.

Quasi tutti i biologi rifiutano il darwinismo. Gli scienziati non confutano gli insegnamenti di Darwin, è solo che questa teoria è in continua evoluzione in relazione alla ricezione di nuovi dati e conoscenze. Il grande scienziato credeva che l'evoluzione sia lenta e misurata. Ma oggi ci sono prove che, in alcune circostanze, questo processo potrebbe accelerare. Ma nessuna seria sfida scientifica ai principi della teoria di Darwin non fu mai lanciata. Ma gli scienziati sono stati in grado di approfondire il suo insegnamento sulla selezione naturale e persino migliorare. Pertanto, i biologi non rifiutano il darwinismo, ma semplicemente lo modificano.

L'evoluzione comporta un comportamento immorale. Tutti gli animali hanno un tipo di comportamento condiviso con altri rappresentanti della stessa specie. I cani si comportano come i cani, i vermi hanno la propria vita, la gente ha la propria. Come può un bambino comportarsi come un'altra creatura? Ecco perché non ha senso associare l'evoluzione a comportamenti innaturali o immorali.

L'evoluzione sostiene la nozione di giustizia corretta. Circa cento anni fa una direzione come il darwinismo sociale apparve nella filosofia della società. La dottrina divenne così popolare che ci furono persino tentativi di applicare la teoria dell'evoluzione biologica alle norme sociali. Si credeva che la società avrebbe dovuto aiutare i deboli a morire. Inoltre, questa non sarà solo una perfetta conferma della teoria della selezione, ma anche corretta dal punto di vista della moralità. Un'idea simile è stata persino scientificamente confermata in qualche modo, si riferivano all'evoluzione biologica, che ha reso questo approccio molto razionale. Ma quello era il momento dei tentativi di usare la scienza in altre questioni. È positivo che l'umanità abbia rifiutato il darwinismo sociale nel tempo.

Gli scienziati dovrebbero prestare attenzione non solo alla teoria dell'evoluzione, ma anche ad altre opzioni per creare la vita. Ci sono alcune teorie sulla creazione del nostro mondo, per lo più di natura religiosa. È semplicemente impossibile immaginarli tutti. Ma nessuno di questi è fondamentalmente ricerca scientifica. Pertanto, non è necessario insegnare agli studenti tali teorie anti-scientifiche. Dopotutto, scolari e studenti studiano precisamente la scienza e i tentativi di sostituirla con credenze religiose possono indirizzare i giovani nella direzione opposta.


Guarda il video: TELMO PIEVANI Levoluzione della teoria dellevoluzione (Agosto 2022).