Informazione

Phlebosclerotherapy

Phlebosclerotherapy



We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

La fleboscleroterapia è uno dei metodi non chirurgici per il trattamento delle vene varicose, che consiste nell'iniettare un farmaco speciale nelle vene dilatate con iniezioni, che le fa "aderire". Quanto è efficace e sicuro questo metodo di trattamento? Ottenere la risposta giusta a questa domanda è spesso ostacolata da un numero considerevole di miti sulla fleboscleroterapia, che cercheremo di sfatare.

La fleboscleroterapia è consigliabile applicare solo nella fase iniziale dello sviluppo della malattia. Oggi uno specialista esperto guarisce con successo il 90% dei pazienti attraverso la fleboscleroterapia.

Le vene "incollate" durante la fleboscleroterapia possono riaprirsi dopo un po '. Infatti, durante la scleroterapia, c'è un'ustione chimica che distrugge l'endotelio delle vene. Allo stesso tempo, le vene si trasformano in corde cicatriziali, che nel tempo possono solo dissolversi e non ricanalizzare.

La rimozione della vena chirurgica fornisce un effetto più permanente. No, l'efficacia clinica della fleboscleroterapia e della flebectomia operativa è assolutamente identica.

Le vene varicose si verificano quando le valvole delle vene profonde non funzionano correttamente. Idea sbagliata. Inizialmente, le vene superficiali aumentano di diametro, a seguito del quale viene interrotta la funzione di chiusura delle valvole situate in esse. La causa dell'allungamento della parete venosa delle vene superficiali è l'insufficienza ereditaria delle fibre elastiche. È per questo che si verificano le vene varicose. Le vene profonde nei muscoli non sono influenzate nel normale decorso delle vene varicose. Solo con la sindrome post-tromboflebitica può svilupparsi un'insufficienza della valvola venosa profonda, che porta allo sviluppo di edema permanente degli arti inferiori (elefantiasi).

La fleboscleroterapia non è raccomandata per alcune malattie (diabete, aterosclerosi obliterante), nonché durante la gravidanza e l'allattamento. Va notato che la fleboscleroterapia, a differenza di un'operazione convenzionale, non viene eseguita in ospedale in una sola volta, ma su base ambulatoriale in alcune parti, quindi, questo tipo di trattamento non è un fattore di stress per il corpo e non è in grado di peggiorare la condizione dei pazienti con gravi malattie concomitanti. Anche la fleboscleroterapia non è controindicata per le donne in gravidanza e le madri che allattano.

"Thrombovar" e "Fibrovayne" utilizzati per la fleboscleroterapia sono farmaci completamente diversi. Il fatto è che entrambi i farmaci sono tetradecil solfato di sodio con l'aggiunta di alcool al 5% e, pertanto, sono completamente identici.

Il trattamento laser è molto più semplice e meglio tollerato dall'organismo. Va notato che la rimozione delle vene con un laser include elementi di un'operazione convenzionale: anestesia e incisioni sulle gambe, seguite dall'introduzione di un laser nelle vene aperte, attraverso il quale viene prodotto un effetto termico sulla parete interna delle vene. Tale operazione porta al fatto che le vene crescono insieme e il flusso di sangue attraverso di esse si ferma. Il trattamento laser è tecnicamente molto più traumatico e più complicato della fleboscleroterapia e, in termini di effetti cosmetici, è al livello di un'operazione convenzionale. Inoltre, con la rimozione del laser (come con qualsiasi operazione), possono svilupparsi complicazioni, che sono praticamente assenti con la fleboscleroscopia.

Dopo la fleboscleroterapia, puoi mangiare tutto quello che vuoi. Opinione completamente sbagliata. Una persona incline alle vene varicose ha bisogno di una dieta speciale. Prima di tutto, dovresti evitare cibi che promuovono il ristagno di sangue nell'area pelvica e nell'intestino. Dovrai anche limitare l'uso di sale e zucchero, prodotti farinacei, cibi in scatola, carni affumicate, bevande alcoliche.

Le persone con gonfiore delle gambe non hanno vene varicose. Al contrario, succede. Molto spesso, sono le vene varicose che causano gonfiore delle gambe, solo con l'edema le vene varicose non sono spesso evidenti.

Dopo aver completato un corso di fleboscleroterapia, non dovresti andare in palestra, sauna, bagno o fare un bagno troppo caldo. Questa opinione non è del tutto corretta. La moderata attività fisica e gli sport non devono essere abbandonati. Devi solo distribuire correttamente il carico, privilegiando l'atletica, il ciclismo o l'esercizio fisico su cyclette e il nuoto è un'opzione ideale per i pazienti con vene varicose. Ma visitare un bagno, una sauna e fare bagni caldi in realtà non dovrebbe essere abusato. Una doccia a contrasto può essere molto più utile, specialmente nella stagione calda.

Le vene varicose sono una malattia degli atleti. No, solo gli atleti sono estremamente raramente sensibili a questa malattia. L'eccezione è rappresentata dai giocatori di basket e calcio.


Guarda il video: Medical Clinic: Is Sclerotherapy Safe? Varicose Veins Specialist. Vein Center New York 10016 (Agosto 2022).