Informazione

Agenzia di raccolta

Agenzia di raccolta


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Un'agenzia di riscossione è una società che riscuote debiti scaduti, generalmente nel settore del credito. A tal fine, viene utilizzata una serie di misure per riscuotere il debito mediante procedura obbligatoria, di solito viene fissato l'obiettivo della risoluzione preliminare.

L'attrazione dei servizi di collezionisti consente di risolvere i problemi con i debitori più inveterati, senza spendere fondi significativi. Agli occhi della gente comune, i collezionisti sono associati a qualcosa di terribile, con minacce e quasi torture.

L'immagine di queste persone è viziata da molti miti, alcuni dei quali, per una ragione o per l'altra, sono nati anche da alcuni capi delle agenzie di raccolta. Consideriamo più in dettaglio le voci sul lavoro dei collezionisti.

I collezionisti riacquistano i debiti. Recentemente, sulla stampa sono stati segnalati che le agenzie di riscossione stanno comprando i loro debiti problematici dagli istituti di credito. Presumibilmente, c'erano anche offerte bancarie per le quali gli esattori riscuotevano pacchetti di debito. Sono state inoltre avanzate previsioni di lavoro in questi settori. In effetti, le offerte per le quali le agenzie di riscossione hanno ricevuto pacchetti di debiti, infatti, stavano spostando i debiti da una tasca all'altra. Cioè, le banche hanno collaborato con i loro collezionisti "tascabili", al fine di ridurre la propria tensione dovuta alle riserve. Pertanto, non vi era alcuna offerta, di solito gli esattori ricevevano un prestito dalla stessa banca, la cui dimensione era pari al costo del pacchetto debito. Lavorando sui debiti, l'agenzia ha anche rimborsato i debiti, pagando il prestito. I tentativi dei collezionisti di lavorare onestamente in questo mercato e di acquistare un pacchetto di solito non hanno avuto successo. In generale, gli esperti sono scettici su questa pratica, dal momento che ognuno dovrebbe fare le proprie cose. Di solito, i pacchetti di debito acquistano grossi pacchetti di debito, che possono finanziare alcuni programmi o trasferirli a diverse agenzie di riscossione, che di solito non dispongono di fondi gratuiti per investimenti di capitale. È proprio la specializzazione chiaramente espressa che ha permesso ai collezionisti di occupare la loro nicchia di successo sul mercato.

Le agenzie straniere entrano nel mercato russo. La stampa ha iniziato a pubblicare rapporti secondo cui le società occidentali stavano acquistando quote in agenzie di raccolta. In effetti, tali fenomeni si sono verificati, ma le società che hanno ricevuto investimenti occidentali non hanno ricevuto alcun impulso qualitativo nel loro sviluppo: il volume della loro base di clienti è rimasto lo stesso, i volumi di debito elaborati sono rimasti invariati. Gli analisti sono scettici sulla prospettiva di acquisti di alcune agenzie, poiché non avevano chiare prospettive di sviluppo, è del tutto possibile che gli investitori non fossero fondi di raccolta occidentali, ma persone specifiche che fissavano determinati obiettivi politici. A proposito, le agenzie occidentali operano sul mercato russo, ad esempio la tedesca "Euler Hermes Credit Management" o la nota società "Cofas", al servizio di singoli clienti. Tuttavia, la presenza di queste aziende sul mercato non è accompagnata da fanfara e pubblicità, promesse di acquisizione del mercato. Tutto ciò testimonia il fatto che i collezionisti occidentali stanno ancora guardando al mercato russo, studiando le sue prospettive. La situazione ricorda la sfera legale, in cui vi è un numero enorme di imprese serie occidentali, ma in realtà solo pochi lavorano in Russia, al servizio delle più grandi aziende senza conquistare il mercato. Quindi per ora i collezionisti russi non dovrebbero avere paura della concorrenza delle agenzie straniere.

I collezionisti lavorano su social network e blog. Di recente, la sfera del blog è stata scioccata dalla notizia che le agenzie di riscossione sono andate alla ricerca di debitori sui social network Odnoklassniki e Vkontakte. Questa notizia è stata rapidamente raccolta da giornalisti e televisione. In effetti, non è necessario che i collezionisti raccolgano informazioni sui debitori sui social media. I principali clienti delle agenzie sono gli operatori di telecomunicazioni, le case e le società di servizi comunali, gli istituti di credito, che hanno già le informazioni più complete sul mutuatario - dopotutto, quando riceve, ad esempio un prestito, compila un questionario dettagliato, fornisce la sua foto. E l'essenza della collezione stessa risiede nel debugging e nell'elaborazione dei processi, nella loro natura stereotipata e formalizzata. Per un tale trasportatore, semplicemente non c'è posto per un lavoro unico con un cliente, poiché è irto di inutili perdite di tempo. Gli stati dell'agenzia hanno analisti che sono alla ricerca di informazioni sui debitori, anche su Internet, ma non c'è enfasi sui social network. I siti dei tribunali vengono controllati, le recensioni vengono esaminate, i contatti vengono cercati (telefono, e-mail). Ma tale lavoro è individuale, piuttosto costoso, poiché richiede qualifiche elevate e viene applicato solo a un numero limitato di clienti. I costi delle indagini ricadono sulle spalle dell'agenzia stessa, quindi non è redditizio per lei utilizzare tali metodi per riscuotere un debito da cinque a diecimila. Il mito è nato tirando fuori da un'intervista con uno dei direttori delle agenzie di riscossione la frase secondo cui la ricerca viene condotta anche su Odnoklassniki. Quindi la voce è stata replicata e modificata dai media, che, per motivi economici, non hanno approfondito l'essenza del problema.

I collezionisti sono essenzialmente gli stessi avvocati. A molti sembra che l'essenza del lavoro delle società legali e di riscossione non sia diversa: entrambi negoziano con i debitori, se non ci sono risultati, il caso viene portato in tribunale. Questo mito è alimentato dal fatto che inizialmente le agenzie di raccolta erano costruite sulla base di organizzazioni legali, la spina dorsale includeva avvocati qualificati. In effetti, ci sono differenze significative tra avvocati e collezionisti. Gli avvocati si concentrano sulla riscossione dei crediti in tribunale nel loro lavoro. Il lavoro preliminare consiste nella redazione di dichiarazioni scritte, forse uno o due incontri con il debitore. L'obiettivo di uno studio legale è vincere il tribunale e ottenere un mandato di esecuzione da esso. In genere, tali organizzazioni richiedono un pagamento anticipato per lavoro e una certa tassa in caso di vincita del caso, mentre non è sempre importante per loro se si verificherà l'effettiva riscossione del debito. Le agenzie di raccolta lavorano in un modo completamente diverso. La cosa principale su cui fanno affidamento sono le negoziazioni con il cliente, che creano disagio psicologico in lui. I collezionisti stanno cercando di risolvere i problemi tramite la raccolta pre-prova. Allo stesso tempo, le loro azioni sono standardizzate, vengono utilizzati approcci e sviluppi già comprovati. Pertanto, le agenzie rappresentano un grande nastro trasportatore per il recupero crediti. La pratica normale per i collezionisti è di lavorare senza pagamento anticipato, i costi sono sostenuti e l'agenzia non riceve alcun compenso in caso di fallimento, ma in caso di vincita ha diritto al 15-30% dell'importo incassato. Disegnando un'analogia con i sistemi di ristorazione, si possono confrontare gli studi legali con un ristorante di lusso, dove il servizio è individuale e si può ordinare qualcosa per lo chef. Alla luce di ciò, le agenzie di raccolta appariranno come un sistema di fast food, dove tutto è messo a punto, servizio e risultati sono il più rapidi possibile.

I collezionisti si contendono la sicurezza del cliente. Nel lungo periodo di esistenza, i collezionisti hanno effettivamente affrontato atteggiamenti negativi da parte dei servizi di sicurezza dei clienti. Inoltre, la conversazione non riguarda solo lo scetticismo, ma anche le azioni negative che danneggiano l'azienda stessa. Le ragioni in realtà risiedono in superficie: gli agenti di sicurezza credono che, in primo luogo, i collezionisti tolgano i loro guadagni e, in caso di successo, dimostreranno l'inefficienza dei servizi interni. Ciò, a sua volta, può comportare la pulizia o la riorganizzazione della linea. In terzo luogo, la reputazione del personale addetto alla sicurezza che non è riuscito a raggiungere il compito ne risentirà, motivo per cui i collezionisti vengono percepiti come concorrenti diretti e vengono utilizzati metodi ingiusti per combatterli. Tuttavia, è necessario capire che il servizio di sicurezza ha i suoi compiti; la riscossione dei debiti di solito non è la loro responsabilità diretta. E la direzione di solito comprende chiaramente che parte dei debiti viene restituita dopo la prima comunicazione, il che significa che il proprio servizio può far fronte a questo, che non deve pagare interessi sull'importo restituito. Pertanto, la parte veramente problematica dei debiti viene trasferita agli esattori, che non possono essere riscossi dal nostro servizio di sicurezza. Non è necessario preoccuparsi della tua reputazione, poiché i collezionisti sono specializzati nel loro lavoro, con una vasta esperienza. Ma il servizio di sicurezza non ha tale esperienza, cosa c'è di sorprendente? L'attrazione e il lavoro di successo dei collezionisti non indicano un cattivo servizio di sicurezza, ma che i collezionisti hanno una maggiore leva sui debitori. Pertanto, vale la pena considerare i collezionisti non come concorrenti, ma come assistenti per i servizi di sicurezza, che risolvono compiti che non possono permettersi o che non sono pratici da svolgere.

Per eliminare i debiti, i collezionisti usano ferri da stiro, pipistrelli e altri attributi di gangster. La prima cosa che viene in mente quando si parla del collezionista è un tipo rasato, come se fosse degli anni '90, un racket riqualificato. Si ritiene addirittura che i collezionisti lavorino sul punto di legge. Sebbene questi stereotipi siano sbagliati, aiutano comunque le agenzie a lavorare. Sembra alla gente che i collezionisti intimidiscano i debitori o addirittura esercitino pressioni fisiche su di loro. Pertanto, molti cercano di estinguere i debiti citando i collezionisti. In effetti, le agenzie riscuotono i debiti esclusivamente sulla base delle leggi, poiché la loro violazione metterà immediatamente fine alle attività dell'impresa. Per riscuotere un debito di un individuo verso banche, fornitori, ecc. vengono utilizzate le tecnologie di recupero crediti:
• soft-collection. In questa fase, i servizi di riscossione chiamano i debitori e si offrono di pagare il debito in via stragiudiziale, mentre al debitore vengono comunicate tutte le possibili conseguenze della sua evasione dai suoi debiti: sanzioni, restrizione dei movimenti, sequestro di proprietà. Vengono anche utilizzati SMS ed e-mail.
• raccolta forzata. In questa fase, esiste un'interazione personale tra il collezionista e il debitore. L'agenzia sta facendo tutto il possibile per organizzare una riunione faccia a faccia e pratica anche le visite a coloro che non sono stati trovati per telefono.
• raccolta legale. Ma in questa fase, gli esattori stanno già iniziando a imporre la riscossione del debito, includendo il lavoro puramente legale. Vengono intentate azioni legali, interazione con i tribunali. In caso di recupero del debito societario, vengono anche lanciate tecnologie per la riscossione di attività e finanziamenti. Allo stesso tempo, l'attività commerciale del debitore, i suoi legami, i contratti vengono attentamente studiati e vengono tentati punti "dolorosi". Se rifiuti di collaborare, vengono applicate le seguenti misure:
• impatto sull'informazione e sulla reputazione. Sui media e su Internet sono disponibili informazioni sul comportamento ingiusto del debitore in questioni relative alle finanze, sulla deliberata violazione delle leggi da parte sua. Questa azione ha lo scopo di mostrare la serietà delle intenzioni dei collezionisti, tuttavia, alla "vittima" viene dato il tempo di interrompere il processo fino a quando non viene fatto un danno irreparabile alla sua reputazione. I materiali per i media sono concordati con il cliente e inviati per conto dell'agenzia, che comporta rischi per la reputazione.
• impatto sui contatti chiave del debitore. In questa fase, le controparti del debitore sono informate dei suoi problemi finanziari, delle minacce di un'ulteriore cooperazione con lui, del suo inadempimento. Di solito, dopo aver appreso ciò, le controparti cercano in tutti i modi di risolvere contratti e contatti, poiché nessuno vuole un possibile contenzioso con un partner inaffidabile. E qui il debitore ha il tempo di fermare i meccanismi di influenza se inizia a estinguere il debito.
• utilizzo della raccolta finanziaria. Ci sono momenti in cui una persona sarebbe disposta a pagare, ma non ha fondi sufficienti per questo. In questo caso, l'agenzia di riscossione può, dopo aver analizzato l'attività del debitore, aiutare a trovare fonti di finanziamento. È possibile utilizzare il lease back, gli schemi di factoring, la vendita del marchio. Come puoi vedere, non c'è nulla a che fare con i metodi gangster nel lavoro dei collezionisti. Sono specialisti competenti e buoni negoziatori.

Quando lavora con collezionisti, il debitore è privato del supporto per la legge sulla protezione dei consumatori. Molti credono che le agenzie, in violazione della legge, violino i diritti dei debitori, dal momento che presumibilmente non possono più essere considerati consumatori di servizi. La legge definisce le relazioni che sorgono tra venditori e consumatori, regola la possibilità di ottenere diritti, informazioni su di essi. Al momento del trasferimento del debito agli esattori, la banca ha adempiuto ai suoi obblighi nei confronti del mutuatario, ma lui "l'ha consumato", ma non ha pagato. Fino all'apparizione dei collezionisti, nulla ha impedito al cliente di fare appello contro le violazioni dei suoi diritti. Al momento del mancato pagamento, il mutuatario diventa automaticamente un trasgressore del contratto e della legislazione in vigore in questo campo, i rapporti di credito, infatti, terminano, sorgono rapporti legali per il rimborso del debito. La banca trasferisce il diritto a ciò (domanda di debito) all'agenzia competente, mantenendo i diritti e gli obblighi rimanenti. Sorge una domanda logica: in che modo la domanda della banca di rimborsare il debito è correlata alla legge sulla protezione dei consumatori? Non stiamo parlando di servizi o beni, per la qualità di cui possono sorgere pretese, la conversazione riguarda il ripristino da parte della banca dei suoi diritti violati dal debitore. Se la banca ha adempiuto alle proprie funzioni in modo improprio, il mutuatario può benissimo andare in tribunale, nonostante il destino della riscossione del debito. Pertanto, il trasferimento di debiti alle agenzie di riscossione non priva i mutuatari del diritto di utilizzare la "Legge sulla protezione dei consumatori". A proposito, l'effetto di questa legge non si applica ai collezionisti, poiché non forniscono alcun servizio ai mutuatari, semplicemente non si forma un collegamento consumatore-esecutore.

Le agenzie di raccolta non sono redditizie. Spesso puoi sentire i capi delle agenzie di raccolta lamentarsi della non redditività della loro attività, i costi elevati. Il significato di tali discorsi si riduce al fatto che un'agenzia di partenza ha bisogno di un potente supporto finanziario, altrimenti un nuovo arrivato sul mercato per questi servizi semplicemente non sopravviverà. Tuttavia, tali affermazioni possono essere giustificate dall'incompetenza del management o dal desiderio di nascondere il quadro reale, spaventando i potenziali concorrenti. La raccolta è un tipo di attività di consulenza, le agenzie stesse non producono alcun bene, ma forniscono servizi. Le organizzazioni legali, di revisione contabile e di marketing lavorano in modo simile. Come in qualsiasi attività simile, le principali voci di spesa sono gli stipendi e l'affitto dei locali. I fondi vengono anche spesi per l'acquisto di programmi, forniture per ufficio, bollette e tasse. Ma l'attività di consulenza è tradizionalmente considerata altamente redditizia, di solito un anno dopo l'inizio dell'attività.Nell'ambiente di raccolta, ci sono vantaggi rispetto ad altre organizzazioni dello stesso tipo, poiché non richiedono specialisti di alto livello e con un salario elevato, come avvocati o revisori. Gran parte del lavoro è svolto da dipendenti appositamente formati che sono coinvolti nel fare chiamate e andare alle riunioni con i debitori. In effetti, ci sono pochi impiegati ben pagati nella raccolta: si tratta di analisti, capi dipartimento, alti dirigenti. Con la normale impostazione del caso, un'abile pianificazione delle spese, l'agenzia di riscossione diventerà autosufficiente in nove mesi. Naturalmente, per la creazione di un'impresa, è necessario un piano aziendale chiaro, non si dovrebbe affittare un ufficio costoso fin dall'inizio, è necessario prendersi cura della base di clienti in anticipo, senza afferrare tutto. Il mancato rispetto di questi requisiti può portare al fallimento dell'agenzia e i clienti sono diffidenti nei confronti di coloro che mostrano regolarmente perdite da soli. Dopotutto, questo parla di cattiva gestione o di nascondere il reddito. Oggi i collezionisti hanno dominato solo il 70% del potenziale mercato russo. Il mercato del debito societario è generalmente sottosviluppato. Quindi c'è una nicchia per i principianti in cui possono mettersi alla prova senza togliere il pane ai concorrenti. Le conversazioni sulla non redditività di questo tipo di attività sono ridicole.

Le attività di raccolta sono conformi agli standard internazionali. Ai rappresentanti delle agenzie russe piace ricordare che il loro approccio agli affari soddisfa i più alti standard internazionali che descrivono questa attività. Ciò suggerisce che i loro concorrenti non rispettano questi standard. In realtà, semplicemente non esistono standard che descrivono le attività di raccolta! Negli Stati Uniti, esiste una legge che regola il lavoro delle agenzie di riscossione, il Good Debt Collection Practices Act, ma è solo di natura nazionale, ovvero il suo effetto è limitato a uno stato. Non ci sono accordi e dichiarazioni internazionali sulle attività dei collezionisti. Ci sono organizzazioni internazionali che uniscono collezionisti di diversi paesi, rispettivamente, alcuni requisiti per la quantità di capitale, tecnologia, metodi sono proposti ai membri, ci sono i loro standard e codici. Ma in questo caso è inappropriato parlare di standard internazionali, poiché questi sono, tuttavia, gli standard di un'associazione separata. Le agenzie di raccolta russe, che fanno parte di associazioni serie, non si vantano solo della loro superiorità. A proposito, non tutte le organizzazioni di raccolta nazionali soddisfano i loro standard interni. Pertanto, non esiste un unico criterio elevato; è opportuno parlare degli standard di qualsiasi paese o associazione.

Collezionisti lavorano solo con i cittadini che non pagano i debiti di prestito. Si ritiene che il debito delle imprese non sia un'occupazione per i collezionisti, poiché i principi di base dei servizi di raccolta non sono associati ad essi. Ricordiamo che la raccolta è la raccolta più formalizzata di un grande volume di debiti, preferibilmente massiccia, indiscutibile e dello stesso tipo. Per qualche ragione, si ritiene che un tale approccio sia inaccettabile rispetto alle persone giuridiche, sebbene le tendenze globali nello sviluppo delle agenzie di raccolta testimonino il contrario. Prima di tutto, le persone giuridiche possono avere debiti tipici: affitto, servizi di comunicazione o Internet. In realtà, dicono che nei dati del debitore cambiano solo il suo nome, l'importo e il numero del contratto. La situazione è simile per le aziende che forniscono un insieme standard di servizi (pubblicità, consegna del pranzo, servizi di informazione). Un tempo così lungo può essere considerato indiscutibile? Gli esperti lo credono. La disputabilità può anche essere trovata nel prestito a persone fisiche, poiché possono sempre dire che non hanno firmato il contratto, o che non sono soddisfatti del tasso di interesse, e così via. Ma in questo caso, essi stessi dovranno dimostrare il loro caso e, in caso di fallimento, la domanda verrà automaticamente chiusa. Allo stesso modo, con la riscossione di debiti per servizi di comunicazione. La fatturazione registra l'uso dei servizi e l'abbonato deve dimostrare di non averli consumati, altrimenti perde il caso. In altre varianti, vengono generalmente utilizzati atti di prestazione di servizi, applicazioni e altri documenti che confermano la fornitura di beni o il consumo di servizi. Nei debiti societari, è spesso difficile parlare di carattere di massa, ma si può provare a formalizzare i processi di recupero del debito utilizzando determinati programmi, strumenti standard, azioni passo-passo. Naturalmente, ciò richiederà più tempo rispetto alla raccolta di prestiti da parte di privati, ma anche i collezionisti possono farlo. Questo approccio si è dimostrato efficace in Occidente, dopo aver ricevuto il nome di una collezione commerciale. È stata creata anche una grande associazione IACC, che riunisce rappresentanti di oltre 20 paesi. Pertanto, le società di raccolta estere hanno una visione molto più ampia della loro gamma di possibilità rispetto alle società nazionali. Alcuni collezionisti sono categorici nel sostenere questo mito a causa del fatto che nel periodo pre-crisi hanno ricevuto una quantità abbastanza grande di lavoro sui debiti degli individui. Ora il potere d'acquisto della popolazione è diminuito e la raccolta di prestiti è diminuita drasticamente. Pertanto, le agenzie più imprenditoriali inizieranno ad assorbire il debito delle imprese e quelle deboli lasceranno semplicemente il mercato.

I collezionisti sono tenuti a sottoporsi alla licenza di protezione dei dati personali. Alcune agenzie hanno annunciato a gran voce di aver ottenuto licenze di protezione dei dati personali (Licenza PDL). Di conseguenza, i clienti sono stati ispirati dall'idea che valga la pena lavorare con questi collezionisti, poiché altri non dispongono di una licenza così necessaria. In questo numero, non tutto è così semplice. Prima di tutto, va notato che l'attività di raccolta in sé non ha bisogno di alcuna licenza. La licenza LPA in quanto tale non esiste neanche, l'attività sulla protezione tecnica delle informazioni è autorizzata, per questo, a proposito, è necessario rispettare i requisiti di legge. A proposito, è proprio per i collezionisti che non è necessaria una licenza PDA, poiché uno dei requisiti di protezione delle informazioni in questa licenza è l'automazione dei sistemi che elaborano i dati. In un'agenzia di raccolta, tali informazioni non vengono elaborate automaticamente, ma con l'aiuto di dipendenti di call center, avvocati e servizi di uscita. Pertanto, la presenza di una licenza del PDA non garantisce affatto la sicurezza delle informazioni riservate. Va notato che nessuna perdita di informazione da parte delle agenzie è stata registrata nel mercato dei giovani collezionisti. Non si tratta di licenze, ma della corretta organizzazione del lavoro, controllo sui dipendenti, utilizzo di linee di trasmissione dati crittografate e applicazione delle politiche di sicurezza delle informazioni. Quindi tutto l'hype su come ottenere le licenze è di natura PR, fuorviando solo i potenziali clienti. I clienti che sono preoccupati per la sicurezza delle loro informazioni possono essere invitati a ispezionare visivamente l'agenzia stessa e prestare attenzione ai seguenti fattori:
• disponibilità del proprio server, che non è accessibile via Internet;
• disponibilità del server per i dipendenti delle agenzie, differenziazione dei diritti di accesso fisico ad essa;
• la procedura per l'archiviazione dei file di archivio e la loro disponibilità ai dipendenti ordinari;
• la procedura per ottenere informazioni dai clienti (tipo di supporto, crittografia);
• accesso dei dipendenti a Internet e possibilità di trasferire informazioni lì o su media esterni;
• disponibilità di prodotti software specializzati che riflettono il lavoro con il debitore, il loro isolamento da influenze esterne;
• disponibilità di regolamenti per il flusso interno di documenti.

L'uso di queste procedure non sarebbe superfluo da sapere e alcuni capi delle agenzie di raccolta. Il rispetto di queste procedure per garantire la sicurezza dei dati personali è molto meglio di qualsiasi licenza. I manager dovrebbero tener conto del fatto che lo stile di chiacchierata dei propri dipendenti può negare qualsiasi moderno mezzo tecnico di protezione, quindi è necessario costruire un adeguato sistema di lavoro con il personale. Prendendoti cura della sicurezza delle tue informazioni in un'agenzia di raccolta, dovresti fidarti dei tuoi sentimenti personali sul suo lavoro, delle recensioni di altri clienti e non fidarti di documenti incomprensibili.


Guarda il video: Uzbekistan - Carmine Salituro Editions (Giugno 2022).


Commenti:

  1. Clevon

    Assolutamente d'accordo con te. In c'è qualcosa anche che penso che sia una buona idea.

  2. Grotilar

    Ti assicuro che non hai ragione.

  3. Doug

    Solo una grande idea ti ha fatto visita

  4. Robb

    È capitato casualmente al forum e ha visto questo argomento. Posso aiutarti per un consiglio.

  5. Guido

    Il silenzio è iniziato :)



Scrivi un messaggio