Informazione

Lions

Lions


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Il leone è una specie della classe dei mammiferi. Appartiene al gruppo di gatti carnivori. Sono note più di una dozzina di sottospecie di leoni. Differiscono tra loro per forma di criniera, dimensioni, ecc. I Lions vivono nelle savane e nelle steppe. L'oggetto principale della preda sono i rappresentanti degli ungulati.

I Lions si tengono in gruppi numerosi, cacciano collettivamente. I maschi possono aiutarli a riempire grandi prede, o con il loro ruggito guidare animali spaventati in un'imboscata, dove le leonesse li stanno aspettando.

I leoni sono caratterizzati dalla presenza di dimorfismo sessuale. I leoni maschi hanno una criniera che può variare di colore e variare dalle tonalità chiare a quelle scure. La coda è coronata da una nappa. La pelliccia è corta. Il leone più pesante fu ucciso nel 1936 nel Transvaal. Il suo peso era di 313 chilogrammi.

Il peso medio dei maschi è di 170-185 chilogrammi. Il peso medio delle leonesse è di 120-125 chilogrammi. La lunghezza del corpo di un leone maschio (esclusa la lunghezza della coda), di regola, non supera i due metri e ha una media di 180 centimetri. La lunghezza della coda varia da 90 a 105 centimetri. La lunghezza del corpo delle leonesse è in media 150 centimetri. La lunghezza della coda varia da 70 a 100 centimetri. I maschi a volte organizzano veri combattimenti per le femmine. Spesso finiscono con la morte di uno dei leoni.

Nei leoni l'assunzione di cibo è rigorosamente regolata: il maschio dominante mangia per primo, il resto lo segue, i cuccioli di leone mangiano per ultimi. Sorprendentemente, i leoni dormono fino a venti ore al giorno. Sono noti vari ibridi di leoni e altri rappresentanti del genere pantera. Molti degli ibridi sono in grado di riprodursi e incrociarsi con maschi della specie originale. Tutti gli ibridi di leoni con altri rappresentanti del genere Pantera (ligri, tigroli, leopone, yaguli) appaiono solo in cattività. Il leone è un simbolo importante nella mitologia.

I leoni sono relativamente sicuri per l'uomo - tra questi, i cannibali sono estremamente rari. Al contrario, i leoni apportano benefici agli esseri umani, ad esempio, in quei paesi in cui sono presenti molti leoni e si sviluppa l'ecoturismo. L'ecoturismo porta entrate considerevoli a tali paesi.

I leoni sono caratterizzati da dimorfismo sessuale. Ciò significa che i leoni adulti differiscono nella struttura esterna l'uno dall'altro a seconda del genere (a proposito, questa funzione non è inerente a tutti i predatori). Le leonesse adulte sono molto più piccole dei maschi e differiscono da loro in assenza di una criniera. I leoni maschi sono dotati di una criniera, il cui colore varia da tonalità chiare a quelle scure. C'è un'opinione secondo cui, a seconda del colore della criniera, si può giudicare il personaggio del leone. I leoni con una criniera leggera sono più docili e docili (e anche un po 'sciocchi), rispetto ai leoni con una criniera scura.

I leoni sono dotati di pelliccia corta. Sul ventre di un leone, il colore della pelliccia è quasi bianco. E in cima varia da sabbia chiara a marrone rossastro. C'è una piccola nappa sulla punta della coda del leone.

Il peso dei leoni maschi è un terzo maggiore del peso delle femmine. Più precisamente, del 20-27%. Il peso dei maschi può variare da 150 a 225 chilogrammi. In media, sono 170-185 chilogrammi. Considerando che il peso della femmina varia da 100 a 150 chilogrammi e in media 120-125 chilogrammi. Dati noti sul leone da tiro, il cui peso era pari a 272 chilogrammi. Il leone ucciso più pesante della storia è il leone del Transvaal. Fu ucciso nel 1936 e pesava 313 chilogrammi. È stato elencato nel Guinness dei primati.

I leoni in cattività sono generalmente di dimensioni maggiori. Il peso record del leone fu registrato nel 1970 allo zoo di Londra. Ha fatto 375 chilogrammi. La lunghezza record del leone è di circa 330 centimetri.

La dimensione del leone indiano è più piccola di quella africana. Questa è un'impressione fuorviante che può sorgere a causa di alcune caratteristiche esterne della sottospecie asiatica di ghiaccio. Vale a dire: il leone indiano ha un corpo più tozzo, la criniera è meno densa e abbastanza stretta al corpo. La massa dei rappresentanti di questa sottospecie, di regola, varia da 110 a 120 chilogrammi, se stiamo parlando di una leonessa, e da 160 a 190 chilogrammi, se stiamo parlando di un maschio. Il peso record tra le femmine è di circa 150 chilogrammi. Il peso record tra i maschi è di circa 220 chilogrammi. La lunghezza record è di 2,92 metri.

Gir Forest è l'ultimo rifugio dei leoni indiani. Fino alla metà del XX secolo, non era affatto così: il leone asiatico (indiano) abitava il Gujarat, nel Punjab, e fu trovato anche nel Bengala occidentale. Secondo i dati del 1969, 177 leoni indiani rimasero nella penisola di Kathiyavar nell'India occidentale. Al di fuori di questa penisola, i leoni asiatici non sono stati trovati per molto tempo - l'ultimo di loro è stato ucciso alla fine del diciannovesimo secolo - nel 1884. Nel sud-ovest di Kathiyawar, c'è la foresta di Gir, che copre un'area di circa 125 mila ettari. È famoso per il fatto che nel 1900 i leoni indiani che vi abitavano furono presi sotto la protezione dello stato. Ai nostri tempi, il leone indiano è sopravvissuto solo nella riserva di Gir.

Lo stile di vita del leone è tipico di tutti i grandi gatti. Questo non è vero. I Lions formano grandi gruppi, i cosiddetti orgoglio, ad es. non vivere da solo. Di solito un orgoglio comprende diverse femmine, da uno a tre maschi e cuccioli di leone di entrambi i sessi. Il ruolo dei maschi è di proteggere il territorio. Ruolo della femmina nella baby sitter e nella caccia. Alcuni orgogli sono caratterizzati dalla specializzazione in uno dei tipi di bottino. La dieta quotidiana del maschio comprende fino a diciotto chilogrammi di carne. Anche se altre fonti indicano anche un valore corrispondente di trentuno chilogrammi.

Lo stile di vita collettivo è il fondamento della caccia. Poiché le vittime dei leoni sono animali di media e grande taglia, una "distribuzione delle responsabilità" collettiva aiuta a far fronte a loro. Le leonesse non sono d'accordo su posizioni separate, tra loro ci sono leonesse più forti. Questi ultimi si stanno avvicinando alla produzione potenziale a una distanza estremamente breve. La fase successiva della caccia è il salto. Il suo scopo è quello di mandare la vittima in un agguato, dove diversi individui lo stanno aspettando. Il ruolo del maschio è ridotto per aiutare nel caso in cui sia necessaria la forza bruta nella lotta contro grandi prede (può essere bufalo o giraffa). Le tattiche di caccia di notte sono significativamente diverse da quelle sopra descritte. Le leonesse circondano silenziosamente la mandria sotto la copertura della notte. A volte i maschi interferiscono in questa caccia. Con il loro ruggito forte, spingono gli animali nel luogo in cui le leonesse li stanno aspettando in agguato.

Le zebre e gli gnu sono il cibo preferito dei leoni. Quando ci sono molti di questi animali, i rappresentanti delle specie di leoni si nutrono principalmente di loro. In genere, un leone mangia una volta ogni 2-3 giorni. È vero, in assenza di cibo, i leoni possono farne a meno per diverse settimane. La fame rappresenta una grave minaccia per la popolazione in un momento in cui le mandrie di animali iniziano la loro migrazione stagionale. Ci sono momenti in cui una leonessa con cuccioli è costretta a rimanere sola, perché il suo orgoglio se ne va insieme alle mandrie che migrano attraverso le pianure.

L'assunzione di cibo da parte dei Lions è rigorosamente regolata. Prima di tutto, il cuore della vittima viene mangiato, così come i reni e il fegato. Solo dopo ciò la carne viene mangiata insieme alla pelle. Il maschio principale mangia per primo. Questo succede anche se il maschio dominante non ha preso parte alla caccia. Se ci sono molte prede o il leone principale non ha molta fame, anche gli altri membri dei leoni dell'orgoglio possono prendere parte alla festa. Altrimenti, i membri "minori" dell'orgoglio non hanno altra scelta che aspettare che il leone dominante sia soddisfatto. I cuccioli di leone sono gli ultimi a mangiare. Spesso il maschio principale, dopo aver mangiato, si assicura che anche ai cuccioli rimanga almeno qualcosa. Se il cibo è disponibile in abbondanza, il leone mangia fino all'osso, dopo di che diventa immediatamente assonnato e si addormenta in piccoli isolotti d'ombra. Se rimane qualcosa della carcassa, dopo che il leone si addormenta, avvoltoi, iene e sciacalli si radunano da lei. I Lions dormono venti ore al giorno.

L'accoppiamento dei leoni è accompagnato da una tenera relazione tra i partner. Alla scadenza di tre mesi dopo l'accoppiamento, la donna incinta si allontana dal suo orgoglio. La leonessa raccoglie un angolo appartato dove nascono i suoi cuccioli. I cuccioli di leone nascono completamente indifesi e ciechi. I cuccioli hanno una pelle maculata, che diventa monotona man mano che crescono. È molto raro trovare un leone adulto con punti caratteristici "infantili". Di norma, non più della metà dei cuccioli sopravvive. Il latte di leonessa funge da alimento per i cuccioli di leone dalla nascita fino all'età di 6-7 mesi. Quindi i cuccioli di leone mangiano solo carne. I cuccioli si uniscono all'orgoglio a circa due mesi di età. Leo diventa adulto all'età di cinque anni. A questo punto, sta guadagnando la sua dimensione ottimale.

I Lions hanno speciali riti di dominanza. Il leone dominante segna i confini territoriali del suo orgoglio. Un forte ruggito indica anche che il territorio appartiene a un leone particolare. La ragione di questo comportamento e dell'esclusione di altri leoni dal loro orgoglio, molto probabilmente, è il desiderio del leone dominante di proteggere le sue femmine dai tentativi di altri maschi. Il territorio dell'orgoglio è l'area di caccia dei leoni. Se in ogni caso un leone mostra interesse nel territorio di qualcun altro, allora questo indica una guerra, le leonesse, a loro volta, scacciano anche le femmine di altre persone, impedendo loro di unirsi all'orgoglio.

Ci sono leoni con colorazione bianca. Nei leoni bianchi, la produzione di pigmento di melanina è significativamente ridotta, causata dalla manifestazione di un gene recessivo. Il colore di questi leoni varia dal bianco al beige crema. I leoni bianchi hanno spesso gli occhi blu a causa dello stesso basso livello di pigmento di melanina. Nel nostro tempo, solo circa trecento rappresentanti di leoni bianchi vivono nel mondo. Esistono anche alcuni programmi volti a preservare questo tipo di colore. Tuttavia, questo tipo di colore non porta alcun beneficio ai leoni bianchi stessi, anzi, al contrario, fa male, poiché li smaschera durante la caccia. In risposta alla domanda da dove proviene il colore bianco, si presume che il gene corrispondente sia stato preservato da antenati lontani.

Sono noti vari ibridi di leoni e altri rappresentanti del genere pantera. Questi sono liger, tigrolev, leopon, yagulev.
Il liger è un ibrido di un leone e una tigre. Descrivendo il suo aspetto, possiamo dire che la ligre assomiglia a un leone molto grande, dotato di strisce sfocate. I maschi hanno una breve criniera. Il liger è il più grande di tutti i gatti moderni. Le femmine di questo ibrido possono produrre prole incrociando con maschi della specie originale.
Le tigri sono un ibrido tra una leonessa e una tigre. Una tigre può avere sia strisce (ereditate dal padre) sia macchie (ereditate dalla madre) sul corpo. Alcune tigri maschi hanno criniere corte. Le femmine sono in grado di riprodursi e incrociarsi con maschi della specie originale. La dimensione delle tigri di solito non è più grande della dimensione dei genitori. Il peso medio è di 150 chilogrammi.
Il leopone è un ibrido tra una leonessa e un leopardo. In apparenza, il leopone è simile a un piccolo leone maculato. I leopoldi sono più grandi dei leopardi, ma più piccoli dei leoni. La coda dei leoponi ha una piccola nappa all'estremità. Inoltre, i leoponi maschi hanno una breve criniera.
Jagulyov è un ibrido tra una leonessa e un giaguaro. Yagulev ha una pelle maculata. È simile in apparenza a un leopone.
Tutti i suddetti ibridi di individui di leoni con altri rappresentanti del genere.

Le pantere appaiono solo in cattività. Ciò è dovuto al fatto che rappresentanti di diverse specie hanno l'opportunità di abituarsi l'un l'altro in stretta vicinanza, mentre nell'ambiente naturale tali croci sono quasi impossibili a causa dell'isolamento comportamentale e geografico della specie.

Il leone è il re degli animali. In Europa, il leone è associato come simbolo di potere. Questo simbolo unisce la potenza del sole e del fuoco. In araldica, il leone è un simbolo di nobiltà e dignità reali.

Il leone cinese è un'immagine mitologizzata. È esistito fin dall'antichità nei paesi del sud-est asiatico. Con un vero leone, ha poco in comune. Ma ricorda molto facilmente una certa creatura mitica. Se pensi secondo le credenze dell'antica Cina, il leone si presenta come un mitico protettore della Legge. Leo funge anche da custode di strutture sacre. Il successo e il potere sono sempre stati associati al leone. Nella Cina imperiale, figure di leoni facevano la guardia alle porte di edifici amministrativi, residenze governative, tombe imperiali ed edifici religiosi.

Il leone è un simbolo importante nella mitologia. Ad esempio, in Egitto, il leone è un simbolo di dignità reale e autorità divina. L'immagine di alcune dee è in qualche modo collegata ai leoni: la dea Sekhmet era raffigurata come una donna dotata della testa di una leonessa; la dea Bast è come una donna con la testa di un gatto o direttamente come un gatto (e la sua immagine iniziale è una leonessa). I Greci e gli Assiri consideravano i leoni come compagni delle dee. Alcune creature della mitologia sono solo parzialmente leoni. Ad esempio, il Grifone. Questa creatura è metà leone e metà aquila. Vale la pena notare che il Griffin è un'immagine abbastanza popolare, dal momento che spesso può essere trovata in letteratura, araldica, scultura e persino ora nei giochi per computer. Chimera è un'altra creatura mitologica. Il collo e la testa della chimera in Grecia erano raffigurati come leoni; questa creatura era dotata del corpo di una capra e della coda di un drago. La famosa creatura mitica è la Sfinge. È dotato del corpo e delle zampe di un leone, della testa di una donna e delle ali di un'aquila.

Gli adulti sono invulnerabili ai predatori. Questo è praticamente il caso. Vecchi e giovani rappresentanti dei leoni e, naturalmente, i più giovani esemplari: i cuccioli di leone possono essere relativamente indifesi contro le iene maculate. Il più pericoloso per i leoni è la fame durante l'assenza di cibo o una scaramuccia con un altro leone, che può verificarsi a causa, ad esempio, della competizione per il cibo. A proposito, tale concorrenza è possibile con altri predatori, come ghepardi, leopardi, iene, ecc. I Lions solitamente vincono questa competizione. È interessante notare che le iene sono abbastanza facilmente inferiori alla preda solo di un grande leone. Da una leonessa, le iene possono benissimo prendere da sole le loro prede.

L'uomo è un pericolo importante per i leoni. Anche nei parchi nazionali, i rappresentanti delle specie di leoni vengono costantemente distrutti dagli esseri umani e in alcuni paesi del continente africano la caccia ai leoni non è vietata dalla legge: la loro carne viene utilizzata per il cibo. I colpi di fucile non sono l'unica fonte di sterminio dei leoni. Le persone usano anche le frecce, inventano trappole. Un buon modo è usare esche avvelenate. Di norma, nel ruolo di quest'ultima viene utilizzata una carcassa avvelenata. Tuttavia, l'uccisione diretta dei leoni è tutt'altro che l'unico danno che può essere fatto ai leoni.

A seguito dello sviluppo dell'allevamento e dell'agricoltura del bestiame, l'habitat storico di questa specie è notevolmente diminuito. L'attività umana ha portato al fatto che i leoni (come molti altri predatori) sono stati costretti a cercare nuovi territori che a quel tempo non erano ancora stati dominati dagli umani. Anche ora, nel continente africano, i leoni vivono principalmente solo nelle riserve di caccia, mentre circa un secolo e mezzo fa, individui di questa specie abitavano tutta l'Africa a sud del deserto del Sahara.Nel nostro tempo, la popolazione di leoni nella parte occidentale del continente africano è in costante calo. Apparentemente, tutto assicurerà che il leone rimanga solo nelle parti meridionali e orientali di questo continente.

I confini delle riserve sono un luogo di conflitto tra un leone e un uomo. Misure relativamente semplici possono ridurre le conseguenze di questo conflitto. Ad esempio, una recinzione di filo vivo. Questo viene fatto per eliminare la possibilità che i leoni entrino negli insediamenti vicino alla riserva. Cosa succede ai leoni che ancora superano tali ostacoli? Tutto dipende dallo scopo di tale "atto". Se un leone adulto cercava così di espandere i confini del suo orgoglio, allora, se possibile, cercano di riportarlo indietro. Successivamente, il leone non proverà più a ripetere il suo esperimento. Tuttavia, se stiamo parlando di un giovane leone che penetra nella recinzione per indulgere nell'uccisione del bestiame, allora un tale leone può essere fermato semplicemente tornando alla riserva. Nel continente africano, dove la popolazione è specializzata nell'allevamento del bestiame, stanno cercando di catturare tali leoni.

I leoni sono pericolosi per l'uomo. Dichiarazione non del tutto vera. In effetti, anche se un leone si è fatto strada negli insediamenti, gli attacchi a una persona sono estremamente ed estremamente rari - di solito sono leoni vecchi o feriti. Condannati a morte per fame, possono diventare cannibali. Di norma, dopo aver incontrato una persona, i leoni stessi se ne vanno. Inoltre, in luoghi in cui ci sono molti vacanzieri e turisti, i leoni spesso non si disturbano nemmeno. Fanno tranquillamente i loro affari o si rilassano.

I Lions possono trasportare il virus dell'immunodeficienza felina. Questo virus, simile all'HIV, può infettare anche i gatti domestici ed è fatale. Anche se per i leoni, a quanto pare, il virus dell'immunodeficienza felina non rappresenta un grave pericolo. Una parte significativa delle popolazioni di questa specie è infettata da questo virus. Pertanto, il focus naturale di tale infezione viene costantemente mantenuto.

IUCN ha protetto i leoni. L'Unione internazionale per la conservazione della natura protegge le popolazioni di leoni esistenti. Il leone asiatico è elencato nel libro rosso. Il suo stato è in pericolo. Quando la popolazione dei leoni non poteva più auto-rinnovarsi a causa del suo piccolo numero, l'inseminazione artificiale veniva utilizzata in alcune riserve in Africa. I Lions danno prole bene in cattività. Pertanto, alcuni zoo hanno creato la propria popolazione del leone indiano. È usato per mantenere il numero di leoni indiani nel loro ambiente naturale.


Guarda il video: Part of the Lion Pride - Dean Schneider living with lions (Giugno 2022).


Commenti:

  1. Murray

    Bravo, penso che questa sia una frase meravigliosa

  2. Morio

    È la solita condizionalità

  3. Gugar

    Mi sembra che ti sei sbagliato

  4. Dustyn

    Questa idea è obsoleta

  5. Ailin

    Lo saprò, molte grazie per le informazioni.



Scrivi un messaggio